Cronaca
COLLETTA ONLINE

In centinaia per aiutare Daniele: al via la raccolta fondi per garantirgli la riabilitazione

La famiglia risiede in Franciacorta, precisamente a Castegnato. Qui il sindaco Gianluca Cominassi ha dichiarato:"Forza Daniele, il paese non mancherà di starti accanto".

In centinaia per aiutare Daniele: al via la raccolta fondi per garantirgli la riabilitazione
Cronaca Sebino e Franciacorta, 24 Dicembre 2021 ore 08:00

Daniele Baldani ha quattro anni ed è nato prematuro, riportando una paralisi cerebrale infantile e una tetraparesi spastica distonica con ipertono muscolare. L'appello online genitori dei genitori.

In centinaia per aiutare Daniele: al via la raccolta fondi per garantirgli la riabilitazione

di Valentina Pitozzi

Tutti i bambini meritano un futuro gioioso e promettente.
Un auspicio che anche Mauro Baldani e Maria Grazia Papa desiderano per il loro Daniele.
Nato quattro anni fa a 29 settimane, pesava solo un chilo e a seguito di un’emorragia cerebrale al quarto stadio ha riportato una paralisi cerebrale infantile e una tetraparesi spastica distonica con ipertono muscolare.

La storia

Daniele vede e vive il mondo dal suo passeggino posturale, frequentando la scuola materna del suo paese, Castegnato, insieme ai coetanei e cavandosela ogni giorno tra piscina, fisioterapia e altre cure con immancabile sorriso.
Tanto è l’amore che la famiglia e le persone più vicine gli riservano, cercando di creare per lui un contesto in cui possa sentirsi a proprio agio.
Daniele infatti è molto sensibile agli stimoli esterni; per cui rumori, luci e voci lo possono agitare facilmente.
Comunica attraverso i suoni e i movimenti, anche se il suo ipertono non gli consente gesti controllati.

La raccolta fondi 

Ecco che la famiglia ha organizzato una colletta online sulla piattaforma GoFundMe per sostenere il percorso di Daniele, così da garantirgli le sessioni di C.A.A. (comunicazione aumentativa alternativa) e di Feldenkrais, straordinario sistema di educazione somatica che usa il movimento per sviluppare una piena consapevolezza di sé.
Un altro step possibile sarebbe di fare valutare Daniele anche all’ospedale Gaslini di Genova per l’intervento di rizotomia dorsale selettiva.
Lì il bambino dovrebbe rientrate in una categoria idonea per poter accedere all’operazione, ma se così non fosse occorrerebbe viaggiare verso gli Stati Uniti, alla volta del Children’s Hospital di Cincinnati.

Da qui, quindi, l’idea della raccolta fondi disponibile al link gofundme.com/f/daniele-verso-nuovi-progressi e della pagina Facebook "Il cammino di Daniele" per aggiornare periodicamente tutti coloro contribuiranno alla campagna.
Il denaro raccolto verrà utilizzato unicamente per le spese mediche e gli eventuali viaggi che ci porteranno verso nuovi orizzonti.

L'appello

"Il nostro messaggio? Mai fermarsi al primo parere o a una sola strada".
I genitori hanno tenuto a sottolineare l'importanza di mettere in campo tutta l'umanità a disposizione in situazioni come queste, invitando le altre famiglie che si trovano in una situazione simile a osservare il proprio figlio con sguardo aperto al di là dei protocolli e delle casistiche.
"I nostri bambini ci invitano a imparare ogni giorno, insegnandoci a non essere rigidi e inflessibili su quella che sarebbe 'la prassi'".

Il servizio completo nell'edizione di ChiariWeek in edicola da oggi, venerdì 24 dicembre.

Necrologie