Immenso lavoro per la Prociv di Ghedi

Immenso lavoro per la Prociv di Ghedi
06 Settembre 2016 ore 11:52

Erano le 3.36 del mattino del 24 agosto quando nella provincia reatina è stata avvertita intensamente la prima scossa di magnitudo 6.0 che ha cambiato per sempre la vita di molti paesi e centinaia di persone. Epicentro i paesi di Amatrice e Accumuli: il primo si trova a 1000 metri d’altezza e conta circa 2600 abitanti mentre il secondo circa 670. Aree montuose e poco popolate: la macchina del soccorso ha iniziato a muoversi nella loro direzione fin dalle prime ore del mattino non senza alcune difficoltà.

Sul posto servivano professionisti e subito dopo i vigili del fuoco è stata convocata la Protezione civile, in particolare i nuclei cinofili, essenziali per la ricerca e il salvataggio delle persone ancora intrappolate sotto le macerie. Della Protezione volontaria civile di Ghedi Mario Cattaneo, Ettore Colnago, Maurizio Dander, Vittorio Canisi, Stefania Casati, Mauro Giribaldi, Erica Bonzanni, Daria Guerini e Mirko Musitelli sono partiti nel primo pomeriggio da Ospitaletto con la colonna mobile di «Ucis», Unità cinofile italiane da Soccorso.

Arrivati sulposto nella notte, hanno allestito il campo ad Amatrice, nei pressi del cimitero, o di quel che ne restava.  I fedeli aiutanti a quattro zampe della Protezione civile, infatti, sono addestrati per fiutare anche a diversi metri di distanza la presenza di persone vive sepolte sotto le macerie. «Solitamente dopo l’ok dei vigili del fuoco iniziamo a mandare i cani seguiti dal loro conduttore. Quando un animale dà una segnalazione lo si ritira e se ne manda un altro. Se anche questo conferma allora si inizia a spostare materiale per estrarre il possibile ferito. 

Con il supporto dei nuclei cinofili le zone principali di Amatrice sono state bonificate in due intense giornate di intervento. Fino alle 18 di venerdì scorso, squadre composte da 10 cinofili sono state inviate in alcuni paesi vicini dove fortunatamente i pochi abitanti erano già stati estratti o evacuati.


Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia