VIOLENZA SULLE DONNE

Il Sirmione Calcio estrae il cartellino rosso alla violenza sulle donne

La società gardesana sensibilizza in merito al tema della violenza sulle donne con una campagna social

Il Sirmione Calcio estrae il cartellino rosso alla violenza sulle donne
Cronaca Garda, 25 Novembre 2020 ore 09:06
Il Sirmione Calcio estrae il cartellino rosso alla violenza sulle donne. Lo fa in occasione della Giornata Internazionale contro la Violenza sulle Donne per sensibilizzare in merito ad una tematica spesso sottovalutata come quella della violenza sulle donne.
“Il calcio è uno sport che mette alla pari, che non ammette divisioni o prevaricazioni – spiega il presidente Ernesto Caliari -. Si lotta con indosso una stessa maglia, ma conservando il rispetto e il fair play verso l’avversario. Gli ideali con i quali ci impegniamo a crescere i nostri ragazzi hanno alla base il rispetto per il prossimo e repellono l’utilizzo della violenza in qualsiasi sua forma».
La grafica proposta dal club gardesano mette in mostra le donne impegnate quotidianamente nel contesto societario, e in ruoli chiave.
    
«Abbiamo scelto le nostre donne per ben rappresentare l’importanza che diamo a questa tematica. Sono donne e ragazze che vivono la quotidianità del centro sportivo e senza le quali non saremmo gli stessi. Dal bar (Monica) al magazzino (Daniela), passando per la segreteria (Simona) abbiamo donne in posizioni chiave: nessuno può giocare a calcio senza passare da loro. Ciliegina sulla torta, la scelta legata alla scuola calcio: le due istruttrici qualificate a cui affidiamo i primissimi calci di ogni bimbo (o bimba) che inizia a giocare a calcio sono entrambe donne e calciatrici di grande valore: Elena e Giorgia».
Lo scorso anno, tutti gli atleti (dai Pulcini ai grandi) scesi in campo a Sirmione nel weekend del 25 novembre avevano disegnato un baffo rosso sulla guancia. Quest’anno che non ci sono gare, la sensibilizzazione si sposta sui canali social.
Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità