Il prefetto chiude il bar di Gottolengo covo di spacciatori

Tre mesi di stop per il locale, "luogo di sistematica attività di spaccio"

Il prefetto chiude il bar di Gottolengo covo di spacciatori
Bassa, 17 Gennaio 2020 ore 15:44

Più che caffè e cappuccini serviva cocaina.

Il prefetto chiude il bar di Gottolengo covo di spacciatori

Il prefetto ha disposto la chiusura di un bar di Gottolengo sulla base dell’operazione “Tutan Boy” condotta dai  carabinieri della Compagnia di Verolanuova qualche settimana fa. Allora erano state firmate tre ordinanze di custodia cautelare, che avevano portato in carcere tre persone, un’operazione che aveva di fatto azzerato la banda che riforniva di stupefacente, in particolar modo cocaina, la Bassa bresciana. Ora la Prefettura, sulla scorta delle informazioni dei carabinieri che “un locale pubblico in Gottolengo era luogo di una sistematica e consuetudinaria attività di spaccio divenendo il riferimento per l’acquisto di narcotici nella Bassa bresciana”, ha disposto la chiusura per tre mesi ai sensi dell’art.79 comma 6 del DPR 309/90.