Il papà fa scoprire il figlio spacciatore

L'uomo si è insospettito dopo che a casa è arrivato un pacco proveniente dalla Spagna: dentro c'era marijuana

Il papà fa scoprire il figlio spacciatore
Brescia, 03 Settembre 2019 ore 10:28

A “tradirlo” è stato il padre che quando ha visto quel pacco spedito dalla Spagna e diretto al figlio si è insospettito: l’ha aperto e dentro ha trovato della droga. E subito è scattata la chiamata ai carabinieri per denunciare il figlio spacciatore

Il figlio spacciatore

L’indagine dei carabinieri è scattata dopo che un cittadino bresciano si è visto recapitare a casa tramite corriere un pacco indirizzato al figlio proveniente dalla Spagna. Insospettito lo ha aperto e all’intervento ha trovato della sostanza stupefacente: 750 grammi. Immediatamente ha allertato  i Carabinieri della Stazione Sant’Eustacchio che hanno compiuto il sequestro ed l’analisi della sostanza: avuta la conferma che si trattasse di marjuana sono scattate le indagini allo scopo di verificare la provenienza dello stupefacente, partendo dal giovane 20enne bresciano destinatario del plico. A seguito di ulteriori accertamenti si è proceduto all’identificazione di altri tre giovani, tutti di Brescia e tra i 20 e i 22 anni, coinvolti a vario titolo nella vicenda. Contemporaneamente sono stati svolti numerosi servizi di osservazione e pedinamento che hanno confermato la loro identificazione ed hanno consentito ai militari operanti di rinvenire, a seguito di perquisizioni effettuate presso le loro abitazioni, vario materiale atto a pesare e confezionare lo stupefacente. I quattro giovani sono stati deferiti, in stato di libertà, alla Procura della Repubblica di Brescia per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Il materiale sequestrato è stato messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria ed allo stato attuale si stanno svolgendo ulteriori accertamenti finalizzati a ricostruire il canale di traffico della sostanza e a risalire al reale mittente del plico. La sostanza stupefacente sequestrata, una volta immessa nei canali di spaccio al dettaglio del bresciano, avrebbe fruttato diverse migliaia di euro.

TORNA ALLA HOME PAGE 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia