Politica

Il ministro Garavaglia a Rovato per lo Spiedo Padano

L'iniziativa ospitata al Foro Boario ha richiamato militanti della Lega da tutta la provincia e anche oltre.

Cronaca Sebino e Franciacorta, 06 Settembre 2021 ore 10:43


Trecento iscritti al Foro Boario allo Spiedo Padano promosso dalle sezioni di Rovato e Coccaglio della Lega. Tantissimi esponenti del Carroccio locale e nazionale, e tra loro anche un ospite d'eccezione: il ministro al Turismo Massimo Garavaglia.

Il ministro Garavaglia a Rovato

5 foto Sfoglia la gallery

Il ministro Garavaglia era uno dei relatori del dibattito sul tema del Referendum sulla "Giustizia giusta", moderato dalla giornalista Paola Natali. Sul palco, dopo il saluto di benvenuto del sindaco di Rovato Tiziano Belotti, si sono alternati gli interventi di Paolo Grimoldi, deputato, Luca Toccalini, segretario della Lega Giovani, e l'avvocato Matteo Montaruli, specialista in diritto tributario fiscale e penale. "Ringrazio tutte le persone che sono venute qui a Rovato. Un anno fa su questo stesso palco venne Matteo Salvini e ci portò molta fortuna, perché vincemmo le elezioni al primo turno!", ha esordito il primo cittadino. Mentre Toccalini ha sottolineato che la Lega "è l'unico movimento che avvicina i giovani alla politica e soprattutto li valorizza", Grimoldi ha portato subito l'attenzione sulla campagna sul Referendum "Giustizia giusta", che ha superato le 500mila firme. "La politica viene perseguitata - ha precisato - Oscar Lancini (presente all'evento ndr) è l'esempio di un bravo amministratore che siccome non riescono a batterlo con i voti lo inquisiscono. La magistratura è talmente forte da poter fare quello che vuole". Il ministro Garavaglia ha voluto citare un discorso fatto da Giolitti nel 1919. "In quel discorso disse che i problemi del nostro Paese sono la burocrazia, il debito pubblico, i tempi della giustizia e la corruzione - ha spiegato - E oggi? Pensiamo al ponte Morandi: tutti contenti che l'abbiamo fatto in due anni, ma in realtà l'abbiamo fatto in dieci mesi, ci è voluto un anno per le foto...".

Successo per lo Spiedo padano

Tantissimi esponenti della Lega, locale e nazionale, hanno fatto tappa al Foro Boario per lo Spiedo padano. "All'ingresso sono stati effettuati i controlli e la manifestazione ha rispettato i protocolli anti Covid - ha precisato il segretario della Lega rovatese Stefano Venturi, che insieme al segretario della sezione di Coccaglio Alex Sirani è stato tra i primi promotori dell'iniziativa - E' stato l'unico evento a livello provinciale e siamo davvero soddisfatti per l'ottima partecipazione. Una partecipazione che ha richiamato militanti anche da fuori Regione. E' il caso di Marco Casucci, consigliere regionale in Toscana: "Sono qui per il senso di appartenenza al più bel partito che abbiamo in Italia. C'è sempre più bisogno di Lega, sono anni che vengo e sono onorato di sentirmi a casa".

Necrologie