Pontoglio

Il Comune sconta il saldo della Tari

La detassazione per il commercio e le imprese è infatti pari a un totale di 206mila euro mentre quella per le famiglie è di 240mila euro.

Il Comune sconta il saldo della Tari
Bassa, 06 Novembre 2020 ore 18:00

E’ successo a Pontoglio. L’Amministrazione ha deciso di aiutare fortemente sia le famiglie che le utenze non domestiche.

Il Comune sconta il saldo della Tari

Un ulteriore sgravio che, in un momento di difficoltà, non può che essere ben accolto. Per le famiglie, un vero e proprio azzeramento del pagamento che, in qualche caso, può addirittura far tirare un sospiro di sollievo.
Il Comune di Pontoglio ha infatti deciso di intervenire sul saldo della Tari per le utenze domestiche e per le imprese. Non una novità, dato che un primo aiuto era stato dato nei mesi scorsi, ma una ulteriore sorpresa. La notizia è stata comunicata alla cittadinanza, tramite due lettere, scritte direttamente dal sindaco Alessandro Seghezzi.

La detassazione per il commercio e le imprese è infatti pari a un totale di 206mila euro mentre quella per le famiglie è di 240mila euro.

«Pensavamo che il periodo peggiore, più buio, fosse alle spalle ed invece oggi ci ritroviamo catapultati a qualche mese fa – ha ribadito il primo cittadino – “Incertezza” è la parola più gettonata. Il terrore emotivo per il futuro è palpabile, ognuno di noi sta cercando di capire quale potrà essere la situazione economica nei prossimi mesi. Le attività pontogliesi hanno agito in modo coscienzioso e l’Amministrazione vuole contribuire concretamente, per dimostrare vicinanza e supporto. È importante che il Comune dimostri di esserci in questi momenti. Mi ero impegnato a cercare di alleggerire la pressione fiscale, diminuendo le imposte comunali alle nostre attività e su questa linea voglio continuare. L’Amministrazione comunale, ha recuperato le risorse economiche necessarie per replicare con le medesime modalità (degli scorsi mesi, ndr), il contributo economico anche per il saldo Tari».

La stessa volontà è stata manifestata alle famiglie, per loro, l’imposta è stata azzerata: «Il primo semestre del 2020 ha segnato indelebilmente tutte le nostre vite – ha evidenziato il sindaco – La provincia di Brescia, insieme a quella di Bergamo, è stato colpita in modo importante dal virus, una pandemia senza precedenti che ha letteralmente messo in ginocchio non solo la Lombardia, ma il Mondo intero. Sono stati mesi difficili, dai quali rialzarsi non è stato facile. L’Amministrazione, che ho l’onore e l’onere di guidare, ha cercato di prestare massima attenzione sia alle attività commerciali e produttive sia alle famiglie. La comunità pontogliese ha saputo dimostrare un grande senso di responsabilità e di resilienza. Un tessuto sociale straordinario, in grado di “rimboccarsi le maniche” e ripartire. I pontogliesi hanno contribuito in modo coscienzioso a limitare la diffusione del Covid-19 e confido che possano continuare sulla strada intrapresa. Mi ero impegnato, nei limiti delle possibilità amministrative, a cercare soluzioni in grado di contribuire in modo concreto e diretto per aiutare le famiglie in questo momento difficile dove l’incertezza regna sovrana. Per tale motivo, si è deciso di azzerare a tutte le famiglie pontogliesi quanto dovuto al comune per il saldo Tari. Saremo sempre al vostro fianco, perché noi siamo qui per voi!».

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia