Ambiente

Il comune di Padenghe sul Garda e Acque Bresciane al lavoro su tariffe e scarichi a lago

Richieste ad Acque Bresciane indagini esplorative lungo il vaso denominato "Rì".

Il comune di Padenghe sul Garda e Acque Bresciane al lavoro su tariffe e scarichi a lago
Garda, 08 Agosto 2020 ore 14:00

Tariffe e scarichi a lago sono al centro del lavoro del comune di Padenghe sul Garda e Acque Bresciane.

Il tavolo tecnico

Si è tenuto, giovedì il tavolo tecnico di lavoro tra il comune di Padenghe sul Garda, composto dal sindaco Albino Zuliani, dal Capogruppo di maggioranza Giorgio Ziletti, dal Vice direttore di Acque Bresciane Mario Giacomelli, coadiuvato dalla referente Ufficio Clienti Claudia Rivetti, e dai consiglieri di minoranza della lista Padenghe oggi e domani Mauro Moretti e Giulio Gottardo.

Nell’incontro si sono discusse diverse tematiche emerse a seguito dell’assemblea pubblica del 20 febbraio scorso. In quell’occasione vennero infatti affrontate alcune questioni legate alla tariffazione nonché gli aspetti operativi legati al subentro di Acque Bresciane nella gestione della rete acquedottistica. Proprio su richiesta del primo cittadino è stato trattato il complesso percorso tariffario e con esso un approfondimento in vista della prossima fatturazione. A questo proposito, oltre a prevedere per i primi mesi del 2021 un conguaglio a favore di quegli utenti caricati nella fase iniziale da una bollettazione importante, si dovrebbero registrare, sin dalle prossime emissioni del mese di agosto, i primi risultati positivi dell’assestamento.

Richiesto ad Acque Bresciane un incremento dei controlli

Pur avendo Padenghe, come risulta dalle analisi condotte da ATS, tutte le spiagge balneabili, per migliorare situazioni che periodicamente creano criticità, il tavolo tecnico ha affrontato i recenti episodi d’inquinamento ambientale segnalati dagli organi di stampa e che il sindaco porta all’attenzione di Acque Bresciane chiedendo un surplus di controllo. Le indagini esplorative richieste ad Acque consisteranno in puntuali prelievi lungo il vaso denominato Rì:

In questo modo – dichiara lo stesso Zuliani – potremo chiarire una volta per tutte la causa dell’inquinamento rilevato negli ultimi anni nei pressi del porto, che non è detto abbia origine nel nostro comune.

Il presidente di Acque Bresciane Gianluca Delbarba sottolinea che il loro impegno continuerà

Acque Bresciane continua il suo impegno sui territori gestiti e lo fa sempre con un’attenzione particolare nelle relazioni con le Amministrazioni Comunali- ribadisce il Presidente di Acque Bresciane Gianluca Delbarba- a Padenghe sul Garda abbiamo in programma un piano di interventi che spaziano dalla risistemazione e riqualificazione della rete acquedottistica, ai lavori di separazione delle reti fognarie e dismissione degli sfioratori di acque miste esistenti. Sono solo alcuni degli aspetti tecnici che dimostrano quanto sia decisivo il ruolo del gestore in un’ottica di servizio idrico integrato efficiente e rispettoso del ruolo operativo affidatogli dall’Ato provinciale.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia