Menu
Cerca
TERREMOTO

I terremoti in Croazia e in Veneto spaventano anche Brescia

Due eventi sismici nel giro di poche ore hanno interessato l'Italia. Il secondo, nel veronese, ha portato numerose segnalazioni anche a Brescia

I terremoti in Croazia e in Veneto spaventano anche Brescia
Cronaca Garda, 30 Dicembre 2020 ore 09:07

I terremoti in Croazia e in Veneto spaventano anche Brescia.

E’ stata una giornata contraddistinta dagli eventi sismici, quella di martedì 29 dicembre 2020. Nel mattino, la forte scossa di terremoto che ha devastato alcune zone della Croazia, mentre nel pomeriggio il più moderato (ma anche decisamente più vicino) evento sismico nel veronese, con epicentro a Salizzole e la cui scossa è stata percepita chiaramente anche in diverse zone del bresciano, a partire dal Basso Garda e fino alla città di Montichiari.

Il terremoto in Croazia

Quasi nulle le segnalazioni nel bresciano giunte in merito al terremoto di magnitudo 6,4 accaduto Petrinja, quando alle 12.20 la terra ha tremato. L’epicentro è stato individuato a 44 chilometri a sud-est di Zagabria, a una profondità di 10 chilometri. Tra i paesi che hanno distintamente sentito la scossa, anche Bosnia ed Erzegovina, Repubblica Ceca, Germania, Ungheria, Italia, Montenegro, Romania, Slovacchia, Slovenia, Serbia e Austria. In Italia, le segnalazioni sono arrivate fin nel veronese. Ingenti i danni e numerose le vittime in Croazia per l’evento sismico, con la protezione civile italiana che si è fin da subito messa in moto per fornire il supporto necessario.

La scossa nel veronese

Discorso diverso per la scossa sismica avvenuta nel pomeriggio in provincia di Verona e che gli esperti hanno confermato essere totalmente scollegata rispetto a quanto avvenuto in Croazia poche ore prima, in quanto si tratta di faglie differenti. Alle 15,34 – metà pomeriggio – una scossa di terremoto di magnitudo 4.4 è stata infatti registrata dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia. L’evento sismico è stato registrato precisamente dai sismografi dell’Ingv con epicentro a circa tre chilometri a ovest del centro abitato di Salizzole, nella bassa veronese. In questo caso, nel bresciano la scossa è stata percepita distintamente. Centinaia le segnalazioni sui social, dal Basso Garda (Sirmione, dove è stata percepita ovunque) fino a Montichiari. Ad ora, non sono segnalati danni, ma solo tanta paura per un 2020 che fino all’ultimo giorno riserva tensione.

Necrologie