Cronaca
Orzinuovi e Borgo San Giacomo

I 100 anni di Vittoria, stasera la grande festa

Stasera la festa con amici e parenti per la centenaria

I 100 anni di Vittoria, stasera la grande festa
Cronaca Bassa, 02 Luglio 2022 ore 11:20

I 100 anni di Vittoria, ne ha passati ben 70 al fianco del suo amato Giovanni. Stasera la festa nella Bassa.

Tanti auguri Vittoria, sono 100!

Una vita lunga passata sempre come una ragazza «acqua e sapone», metodo che le ha permesso di tagliare il traguardo del secolo e la festa è prevista proprio per domani, sabato, pochi giorni dopo il suo compleanno.
Vittoria Bertoletti, figlia di Angelo e Teresa Fecit, nata ad Orzinuovi la cascina Brigia il 29 giugno 1922.
Prima di sette fratelli, tre maschi e quattro femmine, ha vissuto una vita piena e ora si sta godendo il meritato riposo, circondata dall’affetto dei suoi familiari.
Una vita davvero piena, la sua, passata fra casa e famiglia ad accudire i fratelli, poi i figli e poi anche i nipoti, sempre al fianco del suo Giovanni Spinelli, col quale è stata sposata per 70 anni.
Una storia romanica la loro, costruita sull’amore e sulla pazienza ma anche sullo scegliersi nonostante tutto: si sono sposati infatti il 16 ottobre del ‘42, alle 6 del mattino, all’alba, in piena guerra e sotto ai bombardamenti degli alleati, nella frazione di Ovanengo.
Lo stesso giorno, in bicicletta, sono andati a Pompiano, in viaggio di nozze.
«Si ricorda ancora del pollo mangiato quel giorno - hanno raccontato i parenti - Era felicissima. Nel 1945 è rimasta orfana della madre Teresa, ha accudito tutta la famiglia paterna, con i fratelli ancora in tenera età. Vittoria e Giovanni hanno poi avuto tre figli: due femmine, Giuseppina e Teresa, e un maschio, Francesco. Nel 2001 si sono trasferiti dalla frazione di Ovanengo a Borgo San Giacomo, per essere vicini e accuditi dalle figlie residenti, gli anni più belli della loro lunga vita, a loro dire. Nel 2008 hanno festeggiato il loro 65esimo anniversario di matrimonio e purtroppo, il 24 febbraio del 2013, dopo 70 anni insieme, Giovanni è venuto a mancare. Una vita lunga anche la sua, se non fosse stato per il fuoco di Sant’Antonio che l’ha colpito, avrebbe campato oltre 100».
Per sabato però, è prevista una grande festa.
«Vittoria non sa come ha fatto a vivere così a lungo, dice che è perché si è lavata il viso per anni solamente con acqua e sapone, infatti non ha molte rughe e una bellissima pelle - hanno continuato i parenti - Sabato festeggerà con tutti i suoi parenti, adorata e stimata, per la sua dolcezza e semplicità e con alla presenza anche del sindaco Giuseppe Lama».

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie