Cultura

Grande Festa in Valtènesi per i 70 anni della Fiera del Vino di Polpenazze

Dal 31 maggio al 3 giugno torna la Fiera del Vino di Polpenazze, che quest'anno festeggia i suoi 70 anni. Tante novità per questo importante anniversario

Grande Festa in Valtènesi per i 70 anni della Fiera del Vino di Polpenazze
Cultura Garda, 23 Maggio 2019 ore 13:20

Presentata questa mattina in Regione la 70esima edizione della Fiera del Vino di Polpenazze

Settant'anni di Fiera del Vino

Una manifestazione partita nel 1947, simboleggiando la voglia di rinascita e di ricominciare, partendo dal vino come simbolo di pace, dopo gli orrori di quegli anni. Da allora la Fiera del Vino è cresciuta, diventando sempre più importante, ma tenendo fede al suo mandato originario, ovvero quello di essere una vetrina dei prodotti del suo territorio.

L'edizione 2019

L’appuntamento è in programma dal 31 maggio al 3 giugno, come sempre nel centro storico medioevale di Polpenazze. Saranno 30 quest'anno, cinque in più rispetto al precedente, le cantine che verranno selezionate per partecipare con il loro stand, per un totale di 100 etichette in degustazione. Non mancherà lo spazio riservato all'ormai classico Borgo Bio, dedicato esclusivamente alle ormai sempre più numerose aziende biologiche del comprensorio. L'ingresso in fiera sarà libero come sempre, mentre per le degustazioni sarà necessario dotarsi di sacca e bicchiere al prezzo di 6 euro. Il parco fiera verrà inoltre ampliato, arrivando a coprire anche via della Parola, con alcuni food truck provenienti principalmente dal territorio del Garda. Quest'anno la Fiera ha scelto di diventare ancora più green attraverso la scelta di un innovativo calice "Bio Based", realizzato con una speciale bioplastica ricavata da biomassa vegetale, 100% riciclabile e che garantisce una diminuzione delle emissioni di CO2 nell'atmosfera. In omaggio a tutti gli acquirenti sarà distribuito un piccolo gadget in omaggio. Ci sarà inoltre quest'anno la possibilità di acquistare la t-shirt ufficiale dell'evento. Sempre presente anche la Corte degli assaggi, che però cambierà di location, spostandosi in una cascina in via Fontana sempre vista lago

Le parole dell'assessore Fabio Rolfi

"Settant’anni non sono per nulla pochi, - ha detto l'assessore Rolfi - quindi un primo ringraziamento va fatto alla comunità che è riuscita a portarla avanti facendola crescere e acquistando una reputazione molto positiva e meritata. Noi viviamo in un’epoca, con alti e bassi per l’agricoltura ma sicuramente positiva, grazie alle esportazioni, in particolare per il mondo del vino. Che è forse il comparto che per primo ha capito l’importanza della sostenibilità ambientale, lo conferma il popolo dei winelovers, soprattutto dall’estero che vanno a comprare e degustare il vino in azienda, che vogliono partecipare alla vendemmia e vedere come viene fatto un prodotto. Per cui il tema della sostenibilità ambientale è estremamente importante. Il vino più di altri prodotti è non soltanto la bottiglia, dentro il vino c’è il territorio, è uno dei principali prodotti che si fanno ambasciatori di un territorio".

TORNA ALLA HOMEPAGE

Necrologie