Cronaca

Grande festa per i 30 anni del museo Marzoli

Grande festa per i 30 anni del museo Marzoli
Cronaca Brescia, 14 Novembre 2018 ore 10:09

Il museo Marzoli festeggia il suo trentesimo anniversario, per l'occasione Fondazione Brescia Musei apre gratuitamente l'esposizione per cinque giorni

L'iniziativa

Cinque giorni di ingresso gratuito per festeggiare i primi trent’anni dell’apertura al pubblico della magnifica collezione Marzoli e presso l’Auditorium di Santa Giulia tre giorni di convegno interamente dedicato alle armi antiche. Per festeggiare i trent’anni del Museo delle Armi, oggi pomeriggio si terrà la cerimonia per l’inaugurazione del nuovo percorso di visita del Museo, che per l’occasione fino a domenica 18 novembre resterà aperto gratuitamente per tutti. Mentre da domani fino a sabato 17 novembre si terrà il Convegno Internazionale di Studi “Il Museo Marzoli e le Armi Lombarde”. Domenica 18 novembre, inoltre, torna l’appuntamento con "Incroci", che prevede una visita in lingua greca della Pinacoteca Tosio Martinengo. Infine, al Nuovo Eden la programmazione prevederà alcuni eventi speciali.

Il nuovo percorso

Fondazione Brescia Musei e il Comune di Brescia hanno deciso, per festeggiarne i primi trent’anni di attività, di inaugurare il nuovo percorso di visita del Museo delle Armi “Luigi Marzoli”. Dopo due mesi di chiusura per lavori di manutenzione straordinaria, gli spazi espositivi riapriranno le porte al pubblico, nel piano rispetto dei tempi previsti. E per festeggiare questa occasione così importante, il Museo rimarrà aperto gratuitamente per tutti fino a domenica 18 novembre.

I convegni

All'Auditorium di Santa Giulia, in via Piamarta 4, si terranno tre giorni di convegno internazionale di studi , che affronteranno il tema "Il Museo Marzoli e le Armi Lombarde". Un appuntamento internazionale, curato dal Conservatore del Museo Marco Merlo, interamente dedicato alle armi antiche. Verranno indagati alcuni fondamentali argomenti della produzione armiera lombarda, in particolar modo bresciana, dal XV al XIX secolo, sotto diversi punti di vista e soprattutto in relazione alla collezione del Museo delle Armi “Luigi Marzoli”. Un’occasione straordinaria per gli studiosi della materia, un convegno simile infatti, non si teneva in Italia dagli anni Ottanta e offrirà l’opportunità di dare spazio alle nuove correnti di studio che negli ultimi anni hanno rinnovato la tradizione oplologica.
Necrologie