Menu
Cerca

Giovani imbrattano i muri, ma avevano il permesso del sindaco

Giovani imbrattano i muri, ma avevano il permesso del sindaco
Cronaca 03 Aprile 2017 ore 10:58

La paura e i pregiudizi nei confronti dei giovani sono ormai all’ordine del giorno. Ne fanno le spese due classi di un Istituto professionale di Castiglione delle Stiviere, il «CFP For.Ma» di via Gramsci.

Due classi della scuola sono coinvolte in questi giorni in un progetto che li vede intenti a realizzare un murale nel tunnel che collega i due parchi pubblici del comune morenico. I ragazzi e le ragazze della scuola erano al parco, dalle 8 alle 13, per realizzare un murale voluto e promosso, oltre che finanziato, dal sindaco Alessandro Novellini e dall’Amministrazione comunale di Castiglione.

Per realizzare questo lavoro i ragazzi e le ragazze hanno chiesto di chiudere per qualche ora, e solo di mattina, l’accesso al tunnel al fine di poter lavorare senza essere disturbati e senza sporcare di colore le persone che passano.

Martedì gli abitué del parco, signori e signore con il cane, si sono lamentati perché quella mattina non potevano passare. A fronte della risposta ottenuta, queste persone hanno pensato di chiamare i vigili urbani di Castiglione lamentando che «non potevano passare con il loro cane» e che «un gruppo di giovani, e per di più “giargianesi”(termine dispregiativo per indicare giovani di seconda generazione straniera), stavano imbrattando i muri».

La cosa si è risolta in una visita amichevole dei vigili che hanno salutato i ragazzi e augurato loro buon lavoro dopo aver verificato quanto già da loro conosciuto.

Luca Cremonesi


Necrologie