Ghedi, colpi di carabina in un capannone

Ghedi, colpi di carabina in un capannone
Cronaca 07 Luglio 2016 ore 06:41

Una lite furibonda degenerata a colpi di carabina. E' quello che è successo a Ghedi, tra il vecchio proprietario di uno stabile e il nuovo. Il luogo dell'incidente è un capannone artigianale in fase di dismissione e di pignoramento immobiliare. I colpi di carabina sono stati esplosi quando il nuovo acquirente è andato a visitare lo stabile, ma ha trovato una "brutta sorpresa".

Per fortuna i colpi hanno solo sfiorato il potenziale acquirente. G.S., le iniziali dell'uomo armato, dopo aver esploso i colpi e minacciato di morte il suo "concorrente", ha cercato di danneggiare l'auto dell'imprenditore, scagliandovi contro un bastone di legno. L’uomo è stato arrestato dai carabinieri di Ghedi e trasferito a Canton Mombello dove il gip del Tribunale di Brescia dopo aver convalidato l’arresto ha disposto la scarcerazione, applicando la misura cautelare dell’obbligo di presentazione giornaliera alla polizia giudiziaria.


Necrologie