SFIDA GREEN

Get e-way to Nordkapp: il viaggio green di Matteo Lanciani

9mila chilometri da Cortefranca a Capo Nord per sensibilizzare su tematiche ambientali, a bordo di una Tesla Model 3.

Get e-way to Nordkapp: il viaggio green di Matteo Lanciani
Sebino e Franciacorta, 07 Agosto 2020 ore 08:00

Get e-way to Nordkapp: il viaggio green di Matteo Lanciani. Il franciacortino toccherà 7 Paesi, percorrendoli con un’auto completamente elettrica, insieme a Marion Adam.

di Valentina Pitozzi

Get e-way to Nordkapp: il viaggio green di Matteo Lanciani

Sono partiti lunedì mattina, 3 agosto, dal Viandante Franciacorta alla stazione ferroviaria di Provaglio di Iseo, sede del Circolo Legambiente Franciacorta, dove hanno effettuato la prima simbolica ricarica della loro Tesla Model 3. Ora si trovano a Oslo, in Norvegia, per incontrare alcune realtà che promuovono la sostenibilità ambientale.

Matteo Lanciani, viaggiatore da anni attivo nella difesa e salvaguardia dell’ambiente, accompagnato dalla rodigina Marion Adam, appassionata di natura, viaggi e sostenibilità, sono in moto verso nord
tornando a visitare luoghi e persone incontrate lo scorso anno con”7milamiglialontano” nell’ambito di “5.1_H2oPLANET Europe”.

Luoghi strategici

Acque, montagne, strade, ghiacciai, allevamenti intensivi di salmone sono i principali topic che saranno approfonditi, insieme a un preciso e puntuale aggiornamento sulle tappe elettriche, modalità di ricarica, tempistiche, medie e percorrenze.

I due giovani, infatti, si stanno muovendo su una Tesla Model 3, completamente elettrica, “per dimostrare che percorrere lunghe distanze e tragitti non propriamente facili con un veicolo di questo tipo è possibile”.
A spiegarlo è stato proprio Lanciani, che ha parlato anche del patrocinio del Tesla Owner Club Italia.

Matteo e Marion passeranno in luoghi strategici, come il ghiacciaio Svartisen e le isole Lofoten in Norvegia, per osservare eventuali cambiamenti rispetto allo scorso anno.
“Faremo un punto con le associazioni per capire lo scenario attuale e quanto si prospetta per il futuro” ha proseguito Lanciani, attivo sulle tematiche ambientali con diverse associazioni locali e internazionali, tra cui Legambiente Franciacorta, gli Amici della Riserva delle Torbiere del Sebino, Sea Shepherd e, appunto, 7milamiglialontano.

La Tesla Model 3 su cui stanno viaggiando Matteo Lanciani e Marion Adam.

9mila chilometri

Lo storytelling del viaggio, che sarà di 9mila chilometri in tutto, sarà costantemente aggiornato sui profili Social personali dei due ambientalisti e degli sponsor.
Tra i nomi che hanno scelto di sostenere Matteo e Marion “Gialdini”, “Bimar”, “Tostato speciality Coffee”, “Il birrificio Franciacortino Curtense”, “Paradise garage” e “Ready”, rivista di ecologia e ambiente su cui cureranno degli editoriali.

Si raggiungerà quindi Capo Nord passando da Svizzera, Lichtenstein, Germania e Danimarca, scendendo poi dalla Finlandia.

Una sfida a zero emissioni, sostando unicamente in ambiti naturali fuori dalle normali strutture ricettive. Tutto calcolato nel dettaglio.
Un’idea ambiziosa ma assolutamente non utopistica, monitorata grazie al GPS fornito da un altro sponsor bresciano, “Argo”, e condivisa in tempo reale al link https://ewaytonordkapp.argopro.it.

La ricarica della Tesla Model 3 durante una delle prime tappe del viaggio.

Il messaggio

Chiedendo a Matteo e Marion perché sono partiti, e perché proprio ora, la risposta è molto semplice: “Non c’è tempo e c’è bisogno che l’impegno si traduca in gesti concreti di cambiamento. Non vorremmo sembrar banali a citare Ghandi, ma crediamo che il suo ‘sii il cambiamento che vuoi vedere nel mondo’ sia la barra del timone che deve orientarci personalmente e come società. Soprattutto dopo i netti segnali che la natura ed il pianeta stanno ultimamente dando all’umanità”.

La tappa africana

7milamiglialontano, presieduta da Giuliano Radici, stava organizzando anche una tappa in Africa, sempre rivolta alla sensibilizzazione su tematiche ambientali.
“Era già tutto pronto; l’auto era stata spedita – ha spiegato Lanciani – Poi il Covid ha bloccato tutto. Fortunatamente appena la situazione si è aperta in Europa, ci siamo dati da fare per partire alla volta della Norvegia”.

L’articolo completo nell’edizione di ChiariWeek in uscita venerdì 7 agosto.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia