Quinzano d'Oglio

Botte e minacce alla compagna, arrestato un 30enne

Una domenica sera da incubo per la donna, che ha chiamato i carabinieri.

Botte e minacce alla compagna, arrestato un 30enne
Cronaca Bassa, 09 Febbraio 2021 ore 15:13

Marito morbosamente geloso arrestato per maltrattamenti in famiglia: libero ma con divieto di avvicinarsi a moglie e figlia minorenne.

Gelosia morbosa, un arresto per maltrattamenti in famiglia

La Stazione Carabinieri di Quinzano d’Oglio ha tratto in arresto nella flagranza di reato cittadino senegalese classe ’90 residente a Quinzano d’Oglio per  comportamenti vessatori e violenti nei confronti della coniuge convivente. Domenica sera, infatti, la donna contattava il 112 chiedendo aiuto, in quanto il marito in preda ai fumi dell’alcool l’aveva colpita al volto con un pugno e continuava ad inveire su di lei e la figlia minore accusandola di tradirlo. Immediato l’intervento dell’Arma che ha convogliato sul posto le pattuglie della Stazione di Verolanuova e Quinzano d’Oglio.

L’uomo alla presenza dei militari non ha minimamente interrotto la sua condotta e continuava a proferire minacce di morte alla compagna farneticando circa dei tradimenti, motivo per il quale veniva immediatamente tratto in arresto, mentre la donna veniva soccorsa e trasportata all’ospedale civile di Manerbio e la figlia minore di anni due affidata ai nonni. Dopo le cure per una tumefazione all’occhio destro ed al labbro la donna ha deciso di sporgere denuncia alla stazione di Quinzano d’Oglio, dove riferiva di vessazioni e percosse subite orma da più di un anno.

Condotto presso il carcere di Canton Mombello il GIP ha convalidato l’arresto disponendo ieri la liberazione con divieto di avvicinamento alla moglie e alla figlia minore.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli