Cronaca

Gasolio nella roggia, i Verdi in prima linea sul caso di Flero e Poncarale

Gli ambientalisti hanno denunciato al gesto, condannabile come ecoreato.

Gasolio nella roggia, i Verdi in prima linea sul caso di Flero e Poncarale
Cronaca Brescia, 06 Aprile 2019 ore 18:41

Gasolio sversato nella roggia: i Verdi scendono in prima linea per denunciare il caso di Flero e Poncarale.

Gasolio nella roggia

E' cominciato tutto lo scorso sabato: gli abitanti di Flero e Poncarale prima hanno sentito un forte odore di gasolio nella roggia che scorre lungo i due paesi, poi hanno scoperto la  chiazza di gasolio sversato da mano ignota. Un gesto di inciviltà che gli enti preposti, assieme alla Protezione civile, hanno subito tento di arginare. Ma che ha lasciato l'amaro in bocca a tutti coloro che si battono quotidianamente in difesa dell'ambiente. Dopo il Codacons, che aveva annunciato la deposizione di un esposto in Procura, anche la Federazione dei Verdi si è erta in difesa del territorio.

La denuncia dei Verdi

"Ancora una volta ci troviamo  di fronte all' ennesimo caso di inquinamento ambientale - ha chiosato il presidente della Federazione dei Verdi di Brescia, Salvatore Fierro - La federazione e il coordinamento provinciale auspicano che si faccia piena luce sulla vicenda di questo ennesimo inquinamento. Inoltre confidiamo che chi ha commesso questa azione criminale contro l' ambiente, l'ecosistema e la salute dei cittadini paghi in modo 'esemplare': per questo chiediamo alle autorità competenti affinché si faccia il possibile per individuare e assicurare alla giustizia i responsabili". La nuova legge (68/2015) sugli ecoreati, infatti, ha introdotto quello di disastro ambientale che prevede la reclusione da 5 a 15 anni di reclusione.  "Auspichiamo che vengano svolte in tempi rapidi indagini puntuali su quanto accaduto e laddove si dovessero riscontrare profili penali che hanno rischiato di compromettere la salute dei cittadini, la Federazione dei Verdi di Brescia è pronta a costituirsi parte civile in un eventuale procedimento giudiziario".

TORNA ALLA HOME PAGE

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie