L'operazione

Furto nel ristorante a Rovato: presi i colpevoli

Identificati grazie all'auto usata per il colpo, sono stati denunciati a piede libero.

Furto nel ristorante a Rovato: presi i colpevoli
Cronaca Sebino e Franciacorta, 15 Luglio 2021 ore 12:10

Si sono introdotti nel locale forzando la porta d’ingresso e hanno portato via il registratore di cassa, facendo perdere le loro tracce. Ma solo per poco: grazie a un’attenta indagine della Polizia Locale rovatese, infatti, i colpevoli del furto avvenuto sabato scorso sono stati identificati e denunciati.

Furto nel ristorante: presi i colpevoli

Teatro del colpo è stato un ristorante di via del Commercio, incastonato nel complesso che sorge a una manciata di metri dal casello di Rovato dell’autostrada A4. A scoprire il misfatto sono stati gli stessi gestori che, quando nella mattinata di sabato 3 luglio sono arrivati nel locale, hanno trovato la porta scassinata e si sono subito accorti che il registratore di cassa era svanito nel nulla. I malviventi sono andati a colpo sicuro e, a parte i danni provocati nell’intrusione, non hanno toccato nient’altro. Nella cassa c’erano circa 800 euro tra contanti e buoni pasto.

Brillante indagine

La denuncia del furto ha subito innescato l’indagine degli agenti della Locale che, guidati dalla comandante Silvia Contrini, hanno passato al setaccio i filmati delle telecamere di videosorveglianza. Dal filmato è stato riconosciuto il veicolo utilizzato dai ladri, perché fermato pochi giorni prima dagli stessi agenti. Proprio l’auto usata per il colpo è stata dunque la chiave di volta per risalire all’identità dei banditi, che sono stati rintracciati qualche giorno dopo il furto commesso a Rovato.  Si tratta di due quarantacinquenni, uno di origini straniere e uno di nazionalità italiana, che abitano in zona. Sono stati trovati ancora in possesso del registratore di cassa (che, seppur sensibilmente danneggiato, è stato recuperato e restituito ai gestori del ristorante), ovviamente svuotato di tutto il suo contenuto. Entrambi, sono stati denunciati a piede libero per furto.

Necrologie