Cronaca

Furto e aggressione, due arresti

Furto e aggressione, due arresti
Cronaca 30 Maggio 2017 ore 11:45

Due persone sono state arrestate nella giornata di ieri dai Carabinieri della Compagnia di Verona in esecuzione di altrettanti provvedimenti emessi nei giorni scorsi dall’autorità giudiziaria.

Intorno alle 14 i militari della Stazione di Verona Principale hanno rintracciato K.B., un algerino di 45 anni senza fissa dimora, già destinatario della misura cautelare del divieto di dimora nel Comune di Verona. Nei suoi confronti la Sezione Penale del Tribunale di Verona aveva tuttavia emesso il 23 maggio scorso una ordinanza di sostituzione della predetta misura con quella della custodia cautelare in carcere per il reato di furto su auto commesso proprio nel capoluogo. Per questo motivo l’algerino è stato arrestato e tradotto in carcere a Montorio.

Alle 17 invece è stata la volta di N.S., tunisino di 37 anni, anch’egli senza una fissa dimora. Il pregiudicato, intercettato in via Murari Brà da un pattuglia del Nucleo Radiomobile di Verona, è risultato destinatario di una ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa il 22 maggio dal Tribunale di Verona per lesioni personali aggravate; nel mese di novembre del 2016, infatti, era stato denunciato dai militari dell’Arma del capoluogo che, a  conclusione di una serrata attività d’indagine, lo avevano individuato quale responsabile di una aggressione avvenuta pochi giorni prima ai danni di un operaio 46enne veronese all’interno di un bar, il magrebino aveva colpito l’altro al volto con un bicchiere, causandogli un ricovero presso il reparto di oculistica dell’ospedale di Borgo Trento.

Anche in questo caso l’uomo è stato immediatamente arrestato e tradotto in carcere a Montorio, ove si trova a disposizione dell’autorità giudiziaria.     


Necrologie