Menu
Cerca

Furti su auto in sosta, sei arresti

Furti su auto in sosta, sei arresti
Cronaca 25 Aprile 2017 ore 10:58

Ieri il nucleo radiomobile dei Carabinieri di Verona ha arrestato 4 giovani in flagranza. Il gruppo aveva preso di mira le auto parcheggiate in via case dei ferrovieri, sia sulla strada che all'interno dei cortili. Son stati sorpresi proprio mentre rovistavano nel porta oggetti di un' auto all'interno della recinzione condominiale e mentre stavano danneggiando altri ciclomotori e biciclette lì presenti. Alla vista della pattuglia si sono dati alla fuga, ma fortunatamente sono stati bloccati dopo un breve inseguimento. Durante la corsa uno dei giovani, scavalcando la recinzione, è rimasto impigliato procurandosi una ferita sulla gamba.

Bloccati e assicurati tutti, i militari dell'Arma hanno fatto la conta dei danni e delle cose rubate. La banda, di cui facevano parte due minorenni e due appena maggiorenni, aveva danneggiato 4 autovetture e due ciclomotori, scassinandoli alla ricerca di qualcosa da rubare, gettando a terra tutto ciò che trovavano per poi scegliere cosa portare via: anche oggetti di poco valore, come caramelle, peluche, e poi patenti di guida, auricolari, mazzi di chiavi, agende personali. La refurtiva è stata riconsegnata ai legittimi proprietari, mentre i 4 giovani sono stati arrestati per furto aggravato in concorso e danneggiamento. Sono stati sequestrati loro il passamontagna che utilizzava uno di loro e il coltello multiuso usato per scassinare i mezzi.

I maggiorenni sono stati giudicati con rito direttissimo già questa mattina: uno di loro, V.C.L., russo, Classe 99, è stato sottoposto all'obbligo di dimora e di firma a Grezzana, con obbligo di rimanere in casa dalle 20:00 alle 7:00, mentre l'altro, N.Y marocchino classe 97, ha patteggiato 6 mesi e 300€ di multa, pena sospesa. I due minorenni, classi 2000 e 2001, si trovano ora ai domiciliari in attesa dell'udienza di convalida che sarà nei prossimi giorni.

Analoga operazione è stata portata a termine dai Carabinieri di San Bonifacio. Alle 5,30 una pattuglia del Nucleo Radiomobile, mentre perlustrava viale Trieste, ha imposto l'ALT a una FIAT Punto, che però è fuggita; dopo un breve inseguimento l'auto, sulla quale viaggiavano 2 serbi di 37 e 34 anni, è stata raggiunta è bloccata. I due fuggivano perché poco prima, utilizzando un cric, avevano provato a rubare le ruote di una utilitaria ferma nel parcheggio San Marco. Anch'essi sono stati arrestati in flagranza per tentato furto aggravato e trattenuti in camera di sicurezza. In mattinata, giudicati con rito direttissimo, sono stati condannati a 4 mesi con pena sospesa.


Necrologie