Cronaca

Fiume Chiese, enormi chiazze di schiuma a Montichiari

Il fenomeno, che al momento rimane oscuro, ha fatto scattare la preoccupazione e le segnalazioni via social dei cittadini.

Fiume Chiese, enormi chiazze di schiuma a Montichiari
Cronaca Montichiari, 20 Giugno 2019 ore 22:51

Allarme sul Chiese a Montichiari: da qualche ora sono comparse enormi chiazze di schiuma lungo il fiume nei pressi del ponte che costeggia la Cartiera del Garda.

Il fenomeno, che al momento rimane oscuro, ha fatto scattare la preoccupazione e le segnalazioni via social dei cittadini. Alcuni hanno anche lamentato nella giornata odierna un fortissimo odore di fognatura che si sarebbe propagato proprio dal corso d'acqua diffondendosi lungo le strade.

Ipotesi sulla formazione della schiuma

Il rischio è che la chiazza possa essere stata causata da scarichi fognari, industriali inquinanti o detergenti.

Le cause, però, potrebbero essere anche  naturali e spaziare dagli insetti acquatici, ad alcune alghe del fondo che provocano talvolta questo fenomeno, fino a funghi associati a foglie in decomposizione. Soprattutto in certi periodi dell'anno, infatti, come appunto quello estivo con l'innalzamento improvviso delle temperature o in seguito a forte pioggia o vento, lungo i corsi d'acqua è frequente notare la formazione di schiume dovute a sostanze tensioattive naturali ovvero proteine, saponine naturali, polisaccaridi e sostanze oleose.

Solo in alcuni casi la formazione di schiume avviene per cause antropiche, ossia legate all'attività dell'uomo che alterano la naturalità degli ambienti acquatici.

Paura che si possa ripetere l'epidemia di legionella

La paura, per quando riguarda il fiume Chiese, è che si possa ripetere l'epidemia di legionella che la scorsa estate aveva interessato la zona e le cui cause restano ancora oscure. Nonostante l’apertura di un’inchiesta da parte della Procura di Brescia per epidemia colposa e gli accertamenti che sono stati effettuati, infatti, le cause dell'epidemia sono ad oggi senza un esito certo e nessuno può dire con sicurezza se il batterio sia partito dalle acque del fiume.

TORNA A HOME PAGE

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie