Cronaca
Garda

Finisce nel lago dopo essersi lanciato con il parapendio dal Monte Baldo

Immediato l'intervento dei sanitari del 118 e della Guardia Costiera.

Finisce nel lago dopo essersi lanciato con il parapendio dal Monte Baldo
Cronaca Garda, 07 Ottobre 2022 ore 18:10

Si lancia dal parapendio dal Monte Baldo, finisce nelle acque del lago a 500 metri dalla località Navene nel comune di Malcesine (sulla sponda veneta del lago di Garda).

Traumi su più parti del corpo

Un brutto atterraggio per il turista svizzero a causa, con molta probabilità, di problemi al parapendio. L'uomo è stato prontamente raggiunto dai gommoni di assistenza riportando traumi su più parti del corpo. Immediato è stato l'intervento da parte della Guardia Costiera di Salò e dei sanitari del 118.

Ad intervenire la Motovedetta CP 605, rischierata nel vicino sorgitore di Torbole, è stato poi richiesto alla Sala Operativa del 118 di Verona l’invio di autoambulanza nel porto di Navene e di sanitari da poter eventualmente imbarcare sulla predetta Unità di Soccorso. Il 118 verificata tale necessità, ha fatto decollare l’elisoccorso, che giunto a Malcesine verricellava i sanitari in porto a Navene, che venivano imbarcati sulla Motovedetta CP 605.

All'arrivo dei soccorsi era ancora cosciente

Raggiunto il parapendista, i sanitari del 118, congiuntamente all’Equipaggio della predetta unità SAR della Guardia Costiera, lo hanno liberato dalle cime del paracadute e lo hanno recuperato a bordo della Motovedetta CP 605, dove gli sono state prestate le prime assistenze sanitarie. Raggiunto il porto di Navene, è stato poi sbarcato dalla Motovedetta e imbarcato su un’autoambulanza del 118, fatta convergere nell’immediato in porto, che l' ha trasferito cosciente, ma con problemi alla spalla e al braccio sinistro, all nosocomio di Borgo Trento di Verona. Richiesto anche l’impiego dei Vigili del Fuoco, che avevano mollato con la loro Unità Navale di soccorso da Bardolino per raggiungere la zona e collaborare con le operazioni di soccorso in atto.

Seguici sui nostri canali
Necrologie