Cronaca
Uxoricidio

Femminicidio di Agnosine, Vecchia torna in aula

Ripercorsi i tragici momenti di quel 13 settembre 2021.

Femminicidio di Agnosine, Vecchia torna in aula
Cronaca Valli, 23 Novembre 2022 ore 09:53

Una vicenda che ha profondamente scosso la comunità di Agnosine ma non solo.

Femminicidio di Agnosine, le parole pronunciate quella mattina

É ripreso ieri (martedì 22 novembre 2022) il processo che ha visto in aula l'imputato Paolo Vecchia marito di Giuseppina Di Luca. 46 anni L'omicidio si è consumato nel settembre 2021. Alla base dell'efferato gesto, probabilmente la non accettazione da parte del marito della separazione: i due infatti vivevano separati da un mese circa. Rigettata la richiesta da parte della difesa alla Corte dell'ergastolo (come aggravante derivante dal rapporto esistente tra omicida e vittima, ovvero quello di marito e moglie).

In aula da parte dei Carabinieri sono state pronunciate le parole che Vecchia pronunciò quella mattina:

"L'ho uccisa, l'ho uccisa. L'ho accoltellata. Ho dovuto farlo".

Una tragica vicenda

La donna fu accoltellata sulle scale della palazzina ad Agnosine nella quale si era trasferita in attesa di ultimare le ultime pratiche della separazione.

 

 

Seguici sui nostri canali
Necrologie