Entra in vigore la rivoluzione rosa della sosta a Chiari

Si partirà da lunedì. Mamme e amministratori comunali dovranno richiedere appositi permessi per parcheggiare.

Entra in vigore la rivoluzione rosa della sosta a Chiari
Bassa, 15 Novembre 2018 ore 10:52

Entra in vigore la rivoluzione rosa della sosta a Chiari. Le modifiche entreranno in vigore a partire da lunedì.

Entra in vigore la rivoluzione rosa della sosta

Parcheggi a portata di mamma, lo avevamo annunciato e ora stanno arrivando. Cambio di regolamentazione nei parcheggi di via Lupi di Toscana, viale Mazzini e Roggia Castrina. Infatti, a partire da lunedì, le precedenti disposizioni e permessi cesseranno di avere validità con effetto immediato e entreranno in vigore le nuove disposizione della sosta, ampiamente annunciate nei mesi precedenti, per donne in stato di gravidanza e amministratori pubblici.

La modifica

In sostanza i parcheggi di via Lupi di Toscana, piazza Martiri della Libertà (solo dietro al Municipio, nel parcheggio Roggia Castrina) e alcuni stalli di sosta di viale Mazzini (parcheggio ex cinema) sono stati riservati ad alcune precise categorie di automobilisti munite di apposito contrassegno di permesso. Nello specifico, in via Lupi di Toscana ci sarà il divieto di sosta, eccetto per le persone autorizzate: ovvero donne in stato di gravidanza o con prole fino ad un anno di età, le quali dovranno essere munite dell’apposito contrassegno rilasciato dal Comune. La sosta varrà per un periodo non  superiore a due ore, attraverso l’esposizione del disco orario. Stesso provvedimento per i primi quattro stalli di sosta a sinistra dell’ingresso del parcheggio di viale Mazzini (ex cinema), anche questi destinati alle donne incinte al terzo mese di gravidanza fino al compimento di un anno d’età del nascituro, che abbiano richiesto e ottenuto dal Comune il relativo contrassegno.

Un aiuto per le mamme

I provvedimenti voluti dall’Amministrazione puntano a dare un aiuto concreto alle donne che,  incinte, o con bimbi piccolissimi,  potranno parcheggiare vicino al Comune, all’ospedale, al centro storico e in generale vicino ai bisogni essenziali, in maniera tutelata e agevolata. Per quanto riguarda gli stalli di piazza Martiri della Libertà, noti come parcheggio Roggia Castrina (solo quelli dietro al Municipio), questi saranno riservati sia ai mezzi intestati al Comune e con visibili gli appositi stemmi identificativi (per questi mezzi, quindi, non servirà il contrassegno), sia ai veicoli riferiti ai rappresentanti dell’Amministrazione. Questi ultimi, però, per parcheggiare dovranno a loro volta aver richiesto e ottenuto il relativo permesso che andrà tassativamente esposto. Inoltre, potranno sostare solo per il tempo strettamente necessario alla loro attività istituzionale, come riunioni di Giunta, sedute del Consiglio, Commissioni Consiliari, orari di ricevimento dei cittadini, o riunioni interne con gli uffici comunali.

Insomma, la rivoluzione della sosta (che era stata annunciata nei mesi precedenti) entra ora in vigore in maniera decisa: i permessi da compilare per avere il contrassegno sono già disponibili negli uffici della Polizia Locale (viale Bonatelli). Si tratta di un provvedimento che, secondo le intenzioni dell’Amministrazione, e in particolare del sindaco Massimo Vizzardi, va finalmente a eliminare un fastidioso privilegio: quello per cui per cui consiglieri, dirigenti, amministratori e altre pochi altri avevano garantito il parcheggio gratuito tutto l’anno nei pressi del palazzo comunale. Spazi che ora invece saranno garantiti appunto alle neo-mamme.

TORNA ALLA HOMEPAGE

Video più visti
Foto più viste
Top news regionali
Il mondo che vorrei
Amici della neve