Ennesimo incidente all’incrocio Prati della Sp668. La rotatoria sembra un miraggio

La realizzazione della rotonda all'incrocio che porta a via Bossotti non risolverebbe infatti il problema dell’incrocio pericoloso dei Prati, dove si verificano i continui sinistri».

Ennesimo incidente all’incrocio Prati della Sp668. La rotatoria sembra un miraggio
19 Gennaio 2020 ore 11:47

L’ennesimo incidente, dall’esito non drammatico, che si è consumato sul tristemente noto incrocio di via Duca Degli Abruzzi e la Sp668. Due, per essere precisi, gli incidenti in due giorni. Una strada provinciale sulla quale vige il limite di velocità a 70 ma che spesso non viene rispettato dai veicoli che la percorrono. Ma l’aspetto più insidioso del tratto è quello in corrispondenza dell’incrocio che porta a Calcinato, passando dai Prati e per Castiglione, passando da Esenta, che si trova sull’altro lato della carreggiata. Dal 2017 ad oggi si sono contati più di 14 sinistri, tutti con simile modalità e tutti dovuti alla medesima problematica, la velocità, ma soprattutto all’assenza di due rotatorie che limiterebbero gli automobilisti in arrivo all’incrocio senza conseguenze gravi.

Marco Togni interviene sulla vicenda

«Siamo a conoscenza della situazione che si trascina ormai da diverso tempo sulla Provinciale – chiarisce Marco Togni,  sindaco di Montichiari. Il tratto in questione dell’incrocio non è di competenza nostra ma Calcinato. Il tema però è stato discusso e affrontato in diverse occasioni dalle tre amministrazioni. La questione è per ora legata al completamento dell’ultimo tratto della tangenziale est di Montichiari, quella che dai Tre Aranci dovrebbe collegarsi, nei pressi della Corte Francesco, con la Sp668. Qui, all’incrocio tra la tangenziale est e la Sp668, nei pressi dell’incrocio di via Bossotti, dovrebbe sorgere, secondo i progetti della Provincia la rotatoria». La realizzazione della rotonda all’incrocio che porta a via Bossotti, se venisse realizzata,  non risolverebbe però il problema dell’incrocio pericoloso dei Prati, dove si verificano i continui sinistri.

Le alternative

L’unica rotonda per ora approvata è quella dell’incrocio Bossotti. Sull’altra le alternative rimangono due, sollecitare la Provincia per la realizzazione della seconda rotonda o finanziarla «in house» con le risorse del Comune di Calcinato. Sulla questione, il primo cittadino Nicoletta Maestri ha deciso di non rilasciare dichiarazioni.

 

L’articolo completo in edicola con Montichiariweek del 17 gennaio

 

Torna alla home

Video più visti
Foto più viste
Top news regionali
Il mondo che vorrei
Amici della neve