Amministrative

Elezioni 2020, Rovato Capitale andrà da sola

Il giovane coordinatore Alberto Piva ha annunciato la sua candidatura a sindaco.

Elezioni 2020, Rovato Capitale andrà da sola
Sebino e Franciacorta, 20 Agosto 2020 ore 17:52

Nessuna alleanza per la civica Rovato Capitale. Il coordinatore Alberto Piva ha deciso che alle prossime elezioni correrà da solo: una scelta dettata dalla coerenza con il programma su cui il 31enne sta lavorando da mesi.

Elezioni 2020, Rovato Capitale andrà da sola

“Non ho esperienza politica né amministrativa, e non indosso la casacca di nessun partito, ma nonostante questo ritengo di essere comunque in grado di offrire il mio valido contributo, il mio impegno e la mia partecipazione per valorizzare il nostro paese e migliorare la qualità della vita dei rovatesi – ha spiegato Piva – L’intenzione è questa, e non certo quella di vivere di politica o di trarne vantaggi personali, perché se c’è una categoria che proprio non sopporto è quella dei politicanti che di politica ci campano. Il fatto di non aver mai fatto politica non mi spaventa: l’uomo, come diceva Aristotele, è per sua natura un animale politico”.

La lista

Il 31enne, che nella vita fa l’istruttore in palestra, ha deciso di scendere in campo con la sua civica, Rovato Capitale. “E’ una lista composta non da forze politiche, ma da persone – ha precisato – Correre da solo, resistendo alle lusinghe dei partiti, è stata una scelta molto coraggiosa, ma ho ritenuto fosse la cosa più coerente e giusta. Mi presento con un gruppo di candidati eterogeneo, animato da tanto entusiasmo, al cui interno ci sono anche molti giovani con tanta voglia di fare. E proprio ai giovani mi rivolgo affinché vadano a votare, con un particolare invito ai 18enni, chiamati per la prima volta a questo importante appuntamento. E lancio un appello anche a tutti coloro, e sono tanti, che per disaffezione nei confronti della politica non si recano a votare da anni, per poi lamentarsi di fronte alle cose che non vanno. Non mi stancherò mai di ripetere che il momento del voto è l’unico in cui il popolo è davvero sovrano: un gesto che dura pochi secondi, ma che decide da chi vogliamo essere governati”.

Campagna low cost e compensi tagliati in caso di vittoria

Piva ha sottolineato che, dato che la lista si autofinanzia e non dispone di grandi risorse, la campagna elettorale sarà molto modesta: “Uno dei nostri slogan sarà: Per noi contano le persone, non i simboli. E le persone non hanno bisogno di gadget, ma di progetti e idee”. Nel programma è previsto un taglio dei compensi agli amministratori. “Sindaco e assessori, vista la drammatica situazione economica che stiamo attraversando, dovranno versare il 20% del loro compenso mensile su un apposito conto corrente, da utilizzare per le famiglie e i soggetti bisognosi e in difficoltà”, ha precisato. Piva spera di ricevere la fiducia degli elettori. “Sono consapevole di essere, nella sfida elettorale, quasi un novello Davide contro Golia, ma la Bibbia, la storia e, perché no, anche lo sport ci insegnano che molte volte i Davide vincono. Noi ci crediamo”, ha concluso.

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia