Cronaca
Transizione energica

Economia circolare e innovazione: è nata la Fondazione Lgh

Nel board guidato da Giorgio Bontempi anche il presidente di Cogeme spa Dario Lazzaroni.

Economia circolare e innovazione: è nata la Fondazione Lgh
Cronaca Brescia, 31 Marzo 2022 ore 14:51

I soci di Linea Group Holding (A2a, Aem Cremona, Asm Pavia, Astem Lodi, Cogeme e Scs Crema) hanno costituito la Fondazione Lgh con l’obiettivo di promuovere iniziative, ricerca e approfondimenti sui temi dell’economia circolare, della transizione energetica e dell’innovazione nell’ambito delle bioenergie.

Economia circolare e innovazione: è nata la Fondazione Lgh

Il Consiglio di Amministrazione, che si è insediato lunedì a seguito dell’iscrizione al Registro Unico Nazionale del Terzo Settore che presidierà le opportunità di crescita e sviluppo, è presieduto da Giorgio Bontempi (presidente di Lgh), ma al suo interno vede la presenza anche del rovatese Dario Lazzaroni, presidente di Cogeme spa; gli altri consiglieri sono Giuliana Mattiazzo, Massimo Siboni, Manuel Elleboro, Carlo Ferrari e Dino Martinazzoli. Fabio Benasso, manager cremonese dalle importanti esperienze, è stato nominato responsabile scientifico e Thomas Benjamin Borghi segretario generale. L’ente avrà sede nella città di Cremona e opererà in tutti i territori già serviti da Lgh (Cremona, Crema, Lodi, Pavia e nell’Ovest Bresciano).

L'intervento del presidente

"Grazie alla volontà e all’impegno che i Soci hanno riservato al progetto, muove oggi i suoi primi passi Fondazione Lgh. Nata per essere un punto di riferimento e garanzia di attenzione per i territori del sud della Lombardia, è il frutto della forte sinergia e del dialogo tra le realtà provenienti dall’esperienza di Lgh e le storiche fondazioni del Gruppo A2a. La Fondazione unisce le nostre radici comuni con un’attenzione particolare alla ricerca scientifica e all’innovazione, per la promozione di progetti di crescita e sviluppo".

Queste le parole del presidente Giorgio Bontempi.

Tra le finalità quella di contribuire alla realizzazione degli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite, promuovendo nei territori di riferimento approfondimenti in ambito energetico, ambientale ed agricolo. Grande attenzione sarà dedicata alla ricerca scientifica ma si punta anche a creare un rapporto sinergico con il mondo scolastico e universitario, finanziando borse di studio e progetti di ricerca. Una delle sue prime attività della Fondazione sarà collaborare con il Banco dell’energia, l’ente senza scopo di lucro focalizzato sulla povertà energetica istituito nel 2016 dalla Life Company A2a e dalle sue Fondazioni Aem e Asm.

Seguici sui nostri canali
Necrologie