Cronaca
La situazione

Ecco tutti i vaccinati nel Bresciano: la mappa Comune per Comune

In Lombardia siamo a quota 1,2 milioni: la mappa interattiva per la provincia di Brescia.

Ecco tutti i vaccinati nel Bresciano: la mappa Comune per Comune
Cronaca Brescia, 22 Marzo 2021 ore 16:22

Ecco tutti i vaccinati nel Bresciano: la mappa Comune per Comune. Sono 1,2 milioni i vaccini anti-Covid somministrati in Lombardia.

Lo confermano i dati della Commissione Sanità diffusi dal consigliere regionale Niccolò Carretta (Azione), elaborati da Prima Brescia. Clicca sulla mappa per conoscere il numero di prime dosi e seconde dosi somministrate in ciascun Comune della provincia di Brescia, e la relativa “copertura” rispetto alla popolazione. La mappa è colorata secondo la percentuale di copertura con almeno una dose della popolazione residente.

 

 

La percentuale di copertura

La percentuale di cittadini che ha ricevuto almeno una dose di vaccino, dunque, si attesta in provincia di Brescia attorno al 9,89%.

La città di Brescia

Per quanto riguarda la città di Brescia le prime dosi sono 20222; le seconde dosi: 9497; la popolazione: 196340; e la copertura data dalla prima dose è del 10,3%

“Scelta di trasparenza”

“Visto quello che sta accadendo in Lombardia, la mia, è volutamente una scelta di doverosa trasparenza nei confronti dei cittadini lombardi – spiega Carretta – Sarebbe bello che questi dati venissero comunicati senza l’incessante pressione e le molteplici richieste fatte in Commissione e soprattutto che fossero disponibili online in favore della società civile che, ricca di competenze, potrebbe aiutare ad individuare punti critici del piano. Ora sarebbe bene conoscere quante persone, comune per comune, siano state vaccinate per categoria tra over 80, personale sanitario e fragili. Per questo motivo continua la mia battaglia per una maggiore trasparenza su quello che sta succedendo in Lombardia”.

Vaccini, Moratti dura su AriaLombardia

L’argomento vaccini resta tra i più scottanti in Lombardia dopo le affermazioni dell’assessore al Wefare Letizia Moratti che con i tweet caustico era tornata sui disservizi causati dalla piattaforma lombarda Aria.

“Per il buon proseguimento della  vaccinazione le cose che non funzionano vanno cambiate e su AriaLombardia  servono decisioni rapide e drastiche. I cittadini non devono pagare le inefficienze della burocrazia. Regione Lombardia deve loro offrire soluzioni e non problemi #Vacciniamo”.

Necrologie