Cronaca
Innovazione e futuro

E’ nata ufficialmente la Comunità energetica rinnovabile a Palazzolo

Il primo cittadino Cossandi, su mandato del Consiglio che ne aveva approvato la creazione, ha firmato l’atto costitutivo

E’ nata ufficialmente la Comunità energetica rinnovabile a Palazzolo
Cronaca Sebino e Franciacorta, 09 Novembre 2022 ore 16:48

Un’associazione aperta alla partecipazione di chiunque voglia farne parte, con lo scopo di utilizzare l’energia verde prodotta a Palazzolo, con vantaggi economici per la comunità.

E’ nata ufficialmente la Comunità energetica rinnovabile a Palazzolo

È la Cer, ovvero la Comunità Energetica Rinnovabile di Palazzolo sull’Oglio: realtà che ha preso vita giuridica in questi giorni, quando il sindaco Gianmarco Cossandi, su mandato del Consiglio Comunale, dove ne era stata approvata la creazione, ne ha firmato l’Atto Costitutivo. Alla firma ha partecipato anche Roberto Gregori, che aderisce alla Cer in qualità di rappresentante di Anpici Servizi Srl, ovvero l’Associazione Nazionale dei Piccoli Comuni d’Italia: tra i primi Enti a creare Comunità Energetiche e quindi partner che porta in dote la propria esperienza nel settore.

Come funziona

Nel concreto, lo scopo della Cer sarà quello di incentivare l’autoconsumo dell’energia prodotta dal territorio. Infatti, quando le aziende o le famiglie palazzolesi non usano l'energia dei loro pannelli fotovoltaici, questa oggi viene ceduta alla rete e non sfruttata. Perciò l’obiettivo è quello di far sì che questa energia in eccesso venga autoconsumata dai membri della Cer stessa, ovvero altre aziende o famiglie che non hanno impianti. Infatti, il Gse - Gestore nazionale dei Servizi Energetici, premia economicamente questo tipo di autoconsumo, che si trasforma automaticamente in un risparmio, riconosciuto sotto forma di incentivo economico alla Cer che potrà ridistribuirlo ai propri utenti. In questo modo, si arriverà a sfruttare l’energia locale (invece di quella generata da importazioni estere o altro). Non solo. Un altro aspetto importante è che la Cer potrà contrattare un prezzo migliore di acquisto e di vendita dell’energia per i propri membri. Insomma, una situazione positiva per tutti, compreso l’ambiente, visto che l’energia prodotta in loco è appunto energia rinnovabile (sole, acqua, vento ecc).

Come sarà costituita

Nello specifico, la Cer, senza scopo di lucro, promuoverà una partecipazione aperta e volontaria. I membri della Cer di Palazzolo potranno essere persone fisiche, ma anche Piccole e Medie Imprese (Pmi), Enti territoriali o autorità locali, comprese le Amministrazioni comunali: per ovvi motivi, i partecipanti che cedono energia devono però essere i proprietari degli impianti di produzione.

L'intervento

Sul tema è intervenuto il sindaco, Gianmarco Cossandi.

"Avevamo detto che la Comunità energetica rinnovabile di Palazzolo sarebbe stato il primo importante argomento del nostro programma sul tavolo all'inizio di questo mandato e così è stato. Ragionare collettivamente sull’energia è da tempo un tema di grandissimo spessore, perché significa mettere le basi per un futuro diverso; ma ora, con la crisi energetica, è diventato oltremodo necessario per aiutare famiglie e imprese. Quello che abbiamo realizzato con l’atto costitutivo è il primo passo di una realtà che presto verrà illustrata con incontri pubblici ad hoc alla cittadinanza, in modo da spiegare come intendiamo operare e aprire le porte alla partecipazione della comunità palazzolese".

Seguici sui nostri canali
Necrologie