Menu
Cerca

Due incontri per i giovani agricoltori con Confagricoltura

Appuntamento a Leno e Brescia per capire gli strumenti a disposizione dei giovani che vogliano entrare nel settore primario

Due incontri per i giovani agricoltori con Confagricoltura
Bassa, 20 Marzo 2018 ore 19:00

Due incontri per i giovani agricoltori con Confagricoltura

 Progettare il futuro per dare continuità alle aziende agricole favorendo il passaggio generazionale. Questo il tema degli incontri promossi da Confagricoltura per fare il punto sulle politiche e sugli strumenti per i giovani agricoltori che vogliono entrare in azienda. Il primo appuntamento è fissato per domani mercoledì 21 alle 10 all'Istituto Pastori di Brescia. Il secondo invece si svolgerà a Leno e sarà dedicato allo scambio di valori tra generazioni ed alla programmazione del futuro aziendale con i presidenti del Sindacato Pensionati e dei giovani dell’Anga di Confagricoltura Brescia.

Nuovo futuro per le aziende agricole

Il tema del passaggio generazionale rimane molto attuale all’interno del mondo economico. Per questo Confagricoltura vuole offrire la possibilità di un confronto su un momento delicato che deve essere affrontato con tutte le conoscenze del settore. “E' molto importante avere le idee chiare prima di prendere decisioni che ci spingono ad iniziare un'attività imprenditoriale o continuare la gestione dell'azienda agricola di famiglia. - ha affermato Andrea Peri, presidente Anga Brescia - Per questo motivo abbiamo invitato all'Istituto Pastori e nel nostro ufficio di zona a Leno esperti che potranno delucidare tutti i presenti su tematiche molto tecniche che spesso ignoriamo e sulle quali intervengono continuamente modifiche legislative".

A supporto dei giovani agricoltori

In entrambi gli incontri il presidente di Confagricoltura Brescia, Francesco Martinoni, porterà i propri saluti ai presenti. A Leno presenzierà tra i relatori anche Antonio Zampedri, presidente dei Pensionati di Confagricoltura Brescia: “Durante la mia presidenza ho sempre puntato alla collaborazione con i giovani perché credo che anche nella rappresentanza sindacale si debba cercare di vivere quel coinvolgimento tra generazioni diverse che permette di crescere – ha affermato Zampedri -, tuttavia servono competenze. Vogliamo quindi offrire l’occasione di un aggiornamento a tutti i soci che vorranno approfondire queste tematiche”.

Necrologie