tentò la violenza

Due anni e fuori dall’Italia a fine pena per lo stalker della barista

E' la condanna inflitta dal tribunale di Brescia al muratore rumeno L.P, di 39 anni e residente a Calvisano

Due anni e fuori dall’Italia a fine pena per lo stalker della barista
Montichiari, 26 Giugno 2020 ore 09:27

Due anni e nove mesi di carcere e fuori dall’Italia una volta scontata la pena. E’ la condanna inflitta dal tribunale di Brescia al muratore rumeno L.P, di 39 anni e residente a Calvisano che l’inverno scorso era stato arrestato dai carabinieri di Montichiari dopo anni di stalking.

Due anni da incubo

Per due anni infatti la perseguitava, pedinandola e facendosi trovare nel locale monteclarense in cui la donna lavorava come barista. Approcci e richieste che la sera del 24 ottobre sono degenerati in un tentativo di violenza sessuale fuori dal bar gestito dalla donna. Chiamati i carabinieri, all’uomo era stato notificato il divieto di avvicinamento da parte del questore.

Misura cautelare e allontamento dell’Italia

Solo alcuni giorno dopo la tentata violenza, il 39enne noncurante dell’ammonimento imposto dal questore sul divieto di avvicinarsi alla donna, si presenta nel locale dove la donna stava trascorrendo una serata con le amiche. Motivo sufficiente per far scattare nuovamente una segnalazione ai carabinieri per violazione del divieto a cui son seguiti gli arresti domiciliari, misura la cui revoca è stata negata in aula.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia