Cronaca
Brescia

Dormitorio San Vincenzo, la donazione dei Lions per arredare gli alloggi

In favore delle persone senza fissa dimora e in difficoltà.

Dormitorio San Vincenzo, la donazione dei Lions per arredare gli alloggi
Cronaca Brescia, 15 Giugno 2022 ore 10:27

Quando la città chiama i Lions rispondono, con orgoglio e responsabilità.

Un gradito omaggio

È quindi con onore che il Lions Club Brescia Host, in collaborazione con tutti i Club Lions della zona di Brescia, la Fondazione Bruno Bna, il Distretto Lions che governa le province di Brescia, Bergamo e Mantova e la Fondazione Internazionale Lions (LCIF), ha consegnato ieri (martedì 14 giugno) un importante contributo a sostegno della nuova struttura di accoglienza dell'Associazione Dormitorio San Vincenzo de Paoli in favore delle persone senza fissa dimora e in difficoltà.

Dove si trova

Il nuovo stabile dell'Associazione Dormitorio San Vincenzo sorge in via Trivellini: qui trovano spazio, oltre a locali in condivisione per i servizi, i laboratori e le attività di socializzazione, otto mini-appartamenti destinati ad accogliere piccoli nuclei familiari, donne o uomini, anche con bambini, che vivono situazioni di criticità e necessitano di un luogo sano e sicuro, dove sentirsi protetti e intraprendere un nuovo percorso di vita.

"L'idea è quella di far sì che in queste case succedano alcune cose che permettano alle persone, che talvolta si trovano ai margini della società senza volerlo, di poter uscire da qui, di riacquistare la loro autonomia» spiega Giuseppe Milanesi, presidente dell'Associazione Dormitorio San Vincenzo de Paoli, illustrando l'obiettivo dell'opera compiuta dall'Associazione. Obiettivo che è condiviso dall'Amministrazione Comunale guidata dal sindaco di Brescia Emilio Del Bono. La struttura del dormitorio San Vincenzo, ha sottolineato il primo cittadino durante la consegna del contributo questa mattina, fa parte di una rete di accoglienza per la quale si è lavorato in questi anni nell'ottica di affrontare la tematica e ampliare i servizi a disposizione per i senza fissa dimora e le persone in difficoltà. «Sapevamo di poter contare su un'associazione che aveva progettualità e pianificazione e che da sempre opera con professionalità, discrezione, umanità e delicatezza, gestendo situazioni complesse anche in relazione al contesto urbano." ha ricordato il sindaco Emilio Del Bono.

Quanto raccolto

L'impegno dei Lions, che hanno accolto con altrettanta umanità e senso del dovere una richiesta d'aiuto da parte della comunità che si trova a dover rispondere a nuove esigenze, ha permesso di raccogliere 65mila dollari: la somma rappresenta un aiuto per coprire la spesa sostenuta dall'Associazione per l’arredamento dei mini alloggi. Il contributo è frutto di una raccolta fondi che ha visto impegnati in prima linea i Club Lions bresciani, che anche grazie al recente concorso di musica da camera "Gasparo da Salò" sono riusciti a raggiungere una cifra complessiva di 35mila dollari. A questi si aggiungono però altri 30mila dollari messi a disposizione dalla Fondazione Internazionale Lions che ha condiviso il progetto.

Ivo Benedetti, governatore del Distretto 108Ib2, commenta:

"Ancora una volta i Club di Brescia, Bergamo e Mantova hanno saputo unirsi su un progetto importante rispondendo a un impellente bisogno della comunità. I Lions sono riconosciuti per il loro ruolo nella Società, protagonisti nella sussidiarietà, a fianco delle Istituzioni.".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie