Cronaca
TRAVAGLIATO/BERLINGO

Dopo oltre 100 anni le cartoline della famiglia Tempini tornano a Brescia

Sette novembre 1899: è la data della prima cartolina rinvenuta, che dopo oltre 100 anni fa ritorno a Berlingo.

Dopo oltre 100 anni le cartoline della famiglia Tempini tornano a Brescia
Cronaca Bassa, 28 Maggio 2021 ore 08:46

Si tratta di una bella collezione, rintracciata sul web, di cui fanno parte esemplari unici, con illustrazioni particolari e ricche di significati simbolici.

Dopo oltre 100 anni le cartoline della famiglia Tempini tornano a Brescia

Federico Zotti, segretario dell’Associazione Nazionale Carabinieri Sezione di Travagliato, Torbole Casaglia, Berlingo è da sempre un appassionato di storia, collezionismo di documenti militari e soprattutto del periodo della Grande Guerra.

Il suo ultimo viaggio nel passato l'ha portato a conoscere le radici della famiglia Tempini, cognome aristocratico proveniente dalla Valle Seriana (Bergamo) e arrivato a Brescia alla fine del XIV secolo.
Proprietari di palazzi in tutta la provincia, comprarono terreni anche nella zona di Travagliato e Berlingo ed è proprio qui che sono ritornati dopo oltre 100 anni importanti testimonianze del tempo appartenenti alla discendenza.

Una delle cartoline appartenente alla corrispondenza dei Tempini

Zotti, infatti, ha trovato ben 54 cartoline risalenti all’Ottocento e ai primi del Novecento che tracciano la corrispondenza dei Tempini, protagonisti di quel tempo e conosciuti in tutta Europa, come dimostrato dai documenti.

Federico Zotti

Sette novembre 1899: è la data della prima cartolina rinvenuta destinata a Mino Tempini, che da Ginevra (Svizzera) era stata spedita a Berlingo (più precisamente alla posta di Lograto, a cui il piccolo Comune fa riferimento) e finalmente dopo oltre 100 anni, grazie a Zotti, ha fatto il suo ritorno in paese.

 

Il servizio completo nell'edizione di ChiariWeek in edicola da oggi, venerdì 28 maggio.

Necrologie