Cronaca
CASTEGNATO

Dopo la trafugazione, è ritornata in paese la croce per i morti Covid

L'opera dello scultore Ettore Calvelli era stata presentata lo scorso settembre alla cittadinanza. Trafugata l'indomani, è stata sostituita da una copia.

Dopo la trafugazione, è ritornata in paese la croce per i morti Covid
Cronaca Sebino e Franciacorta, 24 Luglio 2021 ore 09:22

"Il furto è stato un torto vergognoso e miserabile compiuto da dei vigliacchi - ha dichiarato il sindaco Gianluca Cominassi - Grazie alla sensibilità di tutti il simbolo è tornato tra noi".

Dopo la trafugazione, è ritornata in paese la croce per i morti Covid

Non è quella originale in bronzo, ma una copia esatta rifatta su marmo.
La croce commemorativa dedicata ai morti Covid di Castegnato è stata ricollocata laddove fu miseramente trafugata all'indomani della sua presentazione alla cittadinanza, lo scorso settembre.

Il merito della nuova installazione va innanzitutto alla sensibilità dei cittadini, che tenevano a recuperare al torto subito, e da alcune attività locali.
Le onoranze funebri di Castegnato hanno infatti collaborato con alcuni volontari al fine di scansionare una delle altre copie della croce originaria presente a Ponte di Legno. Dopo di che hanno messo a disposizione i macchinari, il marmo e con "santa pazienza" si è giunti alla collocazione, dove tutto era cominciato.
Ci è voluto quasi un anno di lavoro, ma il risultato è straordinario.

Oltre alla croce è stata realizzata una targa marmorea per ricordare il gradito e inaspettato passaggio del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che ha lasciato tutti interdetti per l'umanità e la vicinanza dimostrata.

La croce verrà benedetta lunedì 30 agosto, dopo la messa delle 20.30 che in estate si celebra settimanalmente per i defunti di Castegnato. In questa circostanza avremo un'occasione in più per fare memoria.

Necrologie