Menu
Cerca

Disinfestazione antiprocessionaria a S.Onofrio e a ridosso degli Alpini, ma pochi i cartelli

Stamattina tante persone, sole o con i cani ma le informazioni sono forse troppo poche.

Disinfestazione antiprocessionaria a S.Onofrio e a ridosso degli Alpini, ma pochi i cartelli
Sebino e Franciacorta, 19 Aprile 2018 ore 12:26

Disinfestazione in corso per la processionaria a Capriolo in vista del primo maggio.

Vietato andare a S.Onofrio e alla Cappella degli Alpini, anche se il Comune ha lasciato libero accesso all'area degli Alpini ma il sindaco afferma che questo tipo di trattamenti sono fatti solo a S.Onofrio.

Disifestazione ma i cartelli sono poco chiari

La versione è ufficiale è questa: "La disinfestazione inizia alle 12 solo a S.Onofrio e i cartelli di avviso ci sono".

Ma i cartelli segnalavano il pericolo solo al bivio, sulla strada principale che porta alla chiesetta di S.Onofrio e sulle viuzze ripide che dalla Cappella degli Alpini portano alla cima della collina, tanto che i cartelli segnalavano "disinfestazione della pineta".

Nessun messaggio di attenzione lungo la via che dal Castello porta alla sede degli Alpini.

Irrorazioni anche alla Cappella degli Alpini

In realtà il trattore per la disifestazione ha cominciato a irrorare da entrambi i lati, da poco dopo la sede delle Penne nere scendendo per un centinaio di metri. L'odore si sentiva da una cinquantina di metri di distanza.

Per il sindaco non era sostanza chimica e non era disinfestazione "La partenza dei lavori è alle 12, e quella sarà stata solo una prova per capire la gettata e l'odore sarà stato un po' di rimasuglio".

L'ordinanza a norma di legge è stata emessa nella stessa mattinata dell'irrorazione.

Se ne parlerà anche sul ChiariWeek in edicola dal 20 aprile.

 

Necrologie