Cronaca
Calcinato

La denuncia di un'ex dipendente: "Discriminazione sessuale in Comune"

In tribunale finiscono il primo cittadino e il vicesindaco.

La denuncia di un'ex dipendente: "Discriminazione sessuale in Comune"
Cronaca Montichiari, 01 Ottobre 2021 ore 10:17

Sindaco e assessori finiscono in tribunale, accusati di discriminazione sessuale.

La denuncia

Succede a Calcinato dove il sindaco Nicoletta Maestri, il vicesindaco Mirco Cinquetti e l’assessore alla sicurezza Stefano Vergano sono stati denunciati dalla dipendente Federica Lombardo, ex capoarea dell’ufficio tecnico per illegittimità della mancata attribuzione della posizione organizzativa ma soprattutto, di gravità più estesa, per discriminazione sessuale.

Atteggiamenti discriminatori

Stando a quanto emerge dalle memorie redatte dallo studio Brugnatelli Associati, i tre amministratori sarebbero responsabili di atteggiamenti discriminatori nei confronti della dipendente Lombardo e della moglie, Luisa Zampiceni, comandante capo del Comando Intercomunale di Polizia Locale dei Comuni di Calcinato, Lonato e Bedizzole. Il tutto a seguito del coming out della donna e della confessione legata al desiderio di unirsi civilmente alla compagna.

Accusati di discriminazione sessuale

Risale infatti alla primavera del 2020, la confessione  da parte della Lombardo alla Giunta comunale (con la quale teneva un rapporto di fiducia) di essersi legata sentimentalmente con la signora Zampiceni, comunicando nel contempo l’intenzione di unirsi civilmente a quest’ultima, come poi effettivamente avvenuto nel giugno dello scorso anno.

Un repentino cambiamento di atteggiamento

Nel ricorso viene evidenziato come, dopo qualche mese, gli esponenti della Giunta comunale abbiano iniziato ad assumere atteggiamenti e condotte discriminatorie nei loro confronti. A seguire la decisione da parte del primo cittadino di allontanare la donna destinandola ad altro comune.

La dipendente si sente vittima di strumentalizzazione

La dipendente ritiene di essere stata oggetto di una strumentalizzazione messa in atto dal sindaco e dai due assessori leghisti che da sempre avrebbero manifestato atteggiamenti discriminatori nei confronti della Lombardo e della Comandante Zampiceni, fino ad allora fedelissime della Giunta.  Dopo l'auidizione dei vari testimoni, tra poche settimane è attesa la sentenza da parte del giudice.

 

 

L'articolo completo nel numero di MontichiariWeek - GardaWeek in edicola da oggi venerdì 1 ottobre.

Necrologie