buona notizia

Dimesso l'ultimo positivo: l'ospedale di Manerbio ora è Covid free

E' ufficiale: da ieri sera, con la dimissione dell'ultimo paziente ricovorato per Coronavirus, l'ospedale di Manerbio può finalmente riprendere la sua attività ordinaria a pieno ritmo.

Dimesso l'ultimo positivo: l'ospedale di Manerbio ora è Covid free
Cronaca Bassa, 29 Giugno 2021 ore 15:49

E' ufficiale: da ieri sera, con la dimissione dell'ultimo paziente ricoverato per Coronavirus, l'ospedale di Manerbio può finalmente dichiararsi Covid free. Una buona notizia per tutta la popolazione, un respiro di sollievo per tutti i reparti dell'ospedale, dalla Rianimazione, alla Medicina, alla Chirurgia, che però non riposano sugli allori, pronti a riprendere l'attività ordinaria che la pandemia aveva posto quasi in secondo piano.

L'ospedale di Manerbio ora è Covid free

Dall'inizio della pandemia ha sempre tenuto duro, riorganizzandosi, ripensando la distribuzione dei reparti e dei posti letto, ottimizzando i servizi per gestire al meglio l'emergenza, garantire l’attività e la sicurezza all'interno degli spazi ospedalieri. Con i numeri del Covid in costante decrescita, la campagna vaccinale sempre più estesa, il quadro epidemiologico attuale ha permesso al presidio di aprire un nuovo capitolo, quello del ritorno all'attività ordinaria.

"All'interno dell'ospedale rimane allestito uno spazio isolato dove collocare i pazienti che si presentano con un'evidente sintomatologia da Covid in attesa del tampone : se risulta positivo viene poi trasferito in negli ospedali hub per i pazienti Covid - ha spiegato la dottoressa Emanuela Marinello, direttore medico del presidio manerbiese - Se in numeri della pandemia diminuiscono, sono in aumento i pazienti ordinari: il caldo favorisce ricoveri e scompensi, la medicina ora ha ripreso la sua normale attività, anzi è già piena e si appoggia alle aree che prime servivano da "zona grigia".

Ha ripreso il ritmo

Con il Covid alle spalle, ma l'attenzione sempre alta, l'ospedale ha ripreso a respirare.  Un traguardo che ha commentato con soddisfazione anche il direttore generale di Asst del Garda, Carmelo Scarcella, sottolineando come la nuova situazione permetta una ripresa totale anche della Chirurgia.

"La dimisisone dell’ultimo paziente Covid positivo, avvenuta lunedì sera, ci consente un'ulteriore riorganizzazione dell’ospedale andando a riaprire posti letto per pazienti non positivi e soprattutto potenziando l’attività chirurgica. Questo consente di aumentare gli interventi programmati (e non solo le urgenze) in modo da rispondere alle necessità della popolazione, ma anche di recuperare gli interventi che si sono dovuti accantonare nel periodo Covid avendo altre priorità assistenziali. Sicuramente Manernio, da luglio in poi, riprenderà con un ritmo diverso l’attività delle specialità chirurgiche con l'idea di riuscire di raggiungere i livelli di produzione del 2019, il periodo pre Covid, nell’ultimo quadrimestre dell'anno".

 

Necrologie