Depuratore del Garda, Visano rimane la soluzione

Depuratore del Garda, Visano rimane la soluzione
23 Novembre 2016 ore 10:42

Deputore del Garda? Devono arrivare 100 milioni di euro. A dar la notizia il parlamentare bresciano del Pd Guido Galperti e il presidente della Provincia Pierluigi Mottinelli insieme ad altri rappresentanti dei comuni gardesani tra cui i sindaci di Brenzone e Padenghe, ed iconsiglieri dell’Ats.

La spesa complessiva è di 220 milioni di euro, finanziati sia dalla regione sia da un contributo dei consumatori che potrebbe essere una “imposta di soggiorno”, ma quello che fa più parlare è la posizione del nuovo depuratore.

Il comune di Visano, scelto come il più probabile tra i comuni dove realizzare il depuratore, rimane dunque essere la soluzione migliore; ma il primo cittadino Francesco Piacentini teme che i tempi per la costruzione dell’opera siano troppo lunghi e di fronte ad un immediato bisogno da parte dei comuni di quella zona vorrebbe muoversi velocemente in maniera autonoma, minando quindi la possibile realizzazione del depuratore per il lago di Garda.

L’alternativa dunque quale sarebbe? Realizzarlo a Lonato. Una proposta già vagliata di fronte ad un eventuale rifiuto da parte del comune di Visano.

Ma c’è addirittura che avrebbe pensato ad una terza ipotesi; il Movimento Cinque Stelle vorrebbe infatti che venissero costruiti 3 o 4 depuratori di medie dimensioni nelle zone limitrofe al lago per risolvere il problema. 


Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia