Fuga dai domiciliari: “Cercavo un po’ di fresco”

successo a Dello. L'uomo aveva già usato la stessa scusa lo scorso anno.

Fuga dai domiciliari: “Cercavo un po’ di fresco”
Bassa, 09 Agosto 2018 ore 16:06

Si è giustificato dicendo che  “aveva troppo caldo” ma per le Forze dell’ordine è evasione.

Fuga dagli arresti domiciliari

L’arresto è avvenuto nei giorni scorsi grazie ai militari guidati dal comandante Giuliano Tramontana.

Protagonista della vicenda un uomo di quarant’anni agli arresti domiciliari, in attesa di essere processato per i reati di atti persecutori, danneggiamento e furto, contro il padre.  L’arresto per il quarantenne è scattato dopo che i Carabinieri lo hanno trovato a girovagare con il proprio scooter, violando le condizioni dei domiciliari.

La giustificazione estiva

Una volta fermato si è giustificato dicendo che a causa del caldo “aveva bisogno di rinfrescarsi” e, a suo dire, l’unico modo per farlo fosse scorrazzare per le strade del paese col suo mezzo.

Motivazione già inflazionata. L’uomo l’aveva già usata come scusa con i Carabinieri, nel luglio scorso, quando era stato trovato sempre girovagare. Riportato a casa era stato denunciato piede libero per evasione.

Andrà al fresco

Dopo l’arresto per evasione, l’Autorità Giudiziaria ha tramutato i domiciliari in reclusione in carcere, dove è stato accompagnato dai militari. Nella casa circondariale di Brescia, il quarantenne potrà finalmente trascorrere autorizzato dalle autorità delle giornate “al fresco”.

Top news regionali
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
ANCI Lombardia