Cronaca
Pontevico

Decine di prodotti scaduti da più di un anno e mancato rispetto delle norme igieniche: chiuso un negozio di alimentari

Attrezzature e strumenti di lavoro sporchi, tenuti in pessime condizioni. Alcuni alimenti, presumibilmente carni e derivati riposti nel congelatore, erano privi di etichetta indicante le informazioni obbligatorie.

Decine di prodotti scaduti da più di un anno e mancato rispetto delle norme igieniche: chiuso un negozio di alimentari
Cronaca Bassa, 27 Novembre 2021 ore 10:07

Prodotti scaduti e sporcizia, la Polizia Locale ha sanzionato per 18500 euro e segnalato un artigiano alimentare di Pontevico per la sospensione dell'attività.

Prodotti scaduti e mancato rispetto delle norme igieniche: chiuso un negozio di alimentari

La Polizia Locale dell'Unione Lombarda di Pontevico e Robecco con Alfianello, diretta dal Comandante ad interim Luca Leone (comandante della Polizia Locale Montorfano) ha controllato un'attività artigianale del centro storico. Sono state subito notate gravi violazioni igienico sanitarie nei locali di vendita e in quelli di lavorazione degli alimenti, compresa presenza di umidità sulle pareti e carenza di aereazione dei locali.  Decine di prodotti scaduti, anche da oltre un anno, tra i quali farine per la lavorazione degli alimenti, panificazione e farine in vendita al dettaglio, bevande, spezie e alimentari di varia tipologia riposti sugli scaffali.

Attrezzature e strumenti di lavoro sporchi, tenuti in pessime condizioni. Alcuni alimenti, presumibilmente carni e derivati riposti nel congelatore, erano privi di etichetta indicante le informazioni obbligatorie. Inoltre, mancava l'indicazione della tipologia di alimento ma soprattutto la data di scadenza e di conservazione e alcuni prodotti in vendita erano esposti senza etichette in lingua italiana.Nel freezer, i generi alimentari non erano sigillati con rischio di alterazione dei prodotti e all'esterno alcuni erano riposti in scatole senza corrispondenza di etichetta e non sigillate in stato di cattiva conservazione.

L'esito dei controlli e la multa

Durante il controllo è stata riscontrata anche la mancanza dei prezzi dei prodotti preconfezionati in vendita al dettaglio della provenienza dei prodotti ortofrutticoli e del cartello indicante gli orari di apertura.
I verbali di violazione delle norme sanitarie e del non rispetto del manuale "HACCP" , cioè le regole di buona condotta che l'artigiano dovrebbe seguire, verranno trasmessi all'ATS competente alla quale verrà proposta la sospensione dell'attività in attesa del ripristino delle regolari condizioni igienico sanitarie. Le violazioni accertate ammontano a circa 18.500 euro.

 

6 foto Sfoglia la gallery
Necrologie