lago d'iseo

Da Regione un tesoretto per la tutela e il risanamento delle acque del Sebino

In programma anche un progetto per il miglioramento dell’ecosistema delle Torbiere e delle Lamette.

Da Regione un tesoretto per la tutela e il risanamento delle acque del Sebino
Cronaca Sebino e Franciacorta, 05 Agosto 2021 ore 15:05

Un milione e 400mila euro per l'ambiente e 990mila euro per i battelli spazzini. A tanto ammontano i finanziamenti di Regione Lombardia a favore dell'Autorità di bacino lacuale dei laghi d'Iseo, Endine e Moro destinati agli investimenti nel settore ambientale.

Da Regione un tesoretto per la tutela e il risanamento delle acque del Sebino

Con una delibera di Giunta regionale del 26 luglio il Pirellone ha definito il finanziamento del programma degli interventi di tutela e risanamento delle acque lacustri. Autorità di Bacino è risultata assegnataria di contributi per quattro progetti: il miglioramento ecologico delle Torbiere del Sebino, gli interventi di miglioramento ecologico e della biodiversità del lago d’Endine, il consolidamento dello spondale e il miglioramento della qualità delle acque del reticolo minore di Costa Volpino, nella bergamasca, e la valorizzazione del fondale del Sebino con l'impiego del materiale legnoso flottante raccolto nelle vicinanze della foce del fiume Oglio a Costa Volpino.

"Ancora una volta abbiamo dimostrato che la collaborazione fattiva con le Amministrazioni territoriali, comprese le provincie di Brescia e di Bergamo, e la progettualità possono fare la differenza – ha sottolineato Alessio Rinaldi, presidente dell’ente – Quello ambientale è un settore delicato e la nostra intenzione è di continuare su questa linea, per la valorizzazione del nostro territorio e per la sua tutela".

Nel dettaglio, l’importo complessivo dei lavori, che vedranno il completamento della progettazione nel 2021 e l’avvio dei cantieri nel 2022, ammonta complessivamente a 1.410.000 euro, interamente finanziati da Regione Lombardia.
Il progetto per il miglioramento ecologico delle Torbiere verrà effettuato nel Comune di Iseo e prevede un intervento di riapertura/risezionamento di canali esistenti all’interno della vasta aera a canneto efferente le Torbiere. Il progetto è finalizzato alla riqualificazione naturalistica e ambientale dell’area delle Lamette attraverso interventi mirati a garantire il ricircolo dell’acqua dal lago verso l’area umida e di conseguenza un miglioramento del delicato ecosistema presente. In particolare, il canale più a Est risulta già caratterizzato dalla presenza di acqua al suo interno, pertanto l’operazione prevista è quella di risezionarlo parzialmente. Il canale più a Ovest, invece, si presenta interrato per un buon tratto e caratterizzato da una vegetazione palustre cresciuta all’interno dell’alveo, pertanto le operazioni prevedranno una sezione di scavo più importante. Verrà infine effettuato un intervento di disinquinamento lungo le sponde lacuali attigue alla zona delle Lamette.

Interventi anche contro le alghe

Nella medesima delibera sono stati anche finanziati alla Provincia di Brescia altri interventi, compresi quelli legati ai battelli spazzini. Il lago d’Iseo ne beneficerà direttamente, essendo i mezzi in forze sul Sebino. In questo caso il totale del contributo ammonta a 1.035.645,81 euro. Verrà effettuata la manutenzione straordinaria ai battelli Ecobat ed EcoSebino. Verranno inoltre acquistati un nuovo battello raccoglitore al costo di 693mila euro e un nuovo battello raccoglitore e tagliaerba dotato di carrello per 126mila euro circa.

"Questo ci permetterà di essere maggiormente efficienti nell'azione di raccolta delle alghe nel basso lago d'Iseo e sul lago di Endine, e dei tronchi e delle ramaglie trasportati a valle dal fiume Oglio a Nord del Sebino", ha concluso.

Necrologie