Cronaca
PROFESSORE GREEN

Da "Piantumazione selvaggia" alla cattedra: il fondatore Signorini verso un insegnamento più sostenibile

Classe 1993, Signorini ha raccontato la sua esperienza nel settore dell'agricoltura e "la svolta" come insegnante.

Da "Piantumazione selvaggia" alla cattedra: il fondatore Signorini verso un insegnamento più sostenibile
Cronaca Bassa, 18 Febbraio 2021 ore 18:29

Con l'incarico al Cfp Canossa di Brescia intende trasmettere agli studenti nuove prospettive, infondendo la consapevolezza che uno scenario e una mentalità possono cambiare, nonostante le difficoltà.

Da "Piantumazione selvaggia" alla cattedra: il fondatore Signorini verso un insegnamento più sostenibile

di Valentina Pitozzi

Parlava durante le lezioni, aveva un metodo di studio tutto suo e per gli insegnanti era "il classico studente con potenziale che non si applica".

Oggi Daniele Signorini è passato dall’altra parte della cattedra, nel ruolo di professore.

"Il mio paradosso - come lui stesso lo definisce – Non voglio fare passare l’idea che fare impazzire genitori e docenti faccia parte della strada verso la realizzazione, ma dico che nella crescita di un ragazzo, di un allievo si dovrebbero valutare anche le competenze trasversali, comprendendo le sue attitudini senza considerare unicamente i voti e la capacità di stare seduto al banco".

Diplomato perito agrario all’I.T.A.S. Pastori di Brescia, il percorso di Signorini è stato tutt’altro che lineare e rappresenta una bella storia di resilienza e di riscatto.

 

Il servizio completo nell'edizione di ManerbioWeek in edicola da domani, venerdì 19 febbraio.
In regalo con il giornale le bustine con i semi.

Necrologie