"pedalabile"

Da Passirano a Roma in tandem per superare le barriere

Padre e figlio disabile partiranno sabato prossimo alla volta della capitale condividendo la fatica per dire "si può".

Da Passirano a Roma in tandem per superare le barriere
Sebino e Franciacorta, 20 Giugno 2020 ore 10:10

È tutto pronto per l’impresa di un padre e di suo figlio che, insieme, puntano a promuovere l’inclusione sociale attraverso lo sport. Roberto Della Pellegrina, fondatore dell’associazione PedalAbile, partirà in tandem insieme al figlio disabile Riccardo alla volta di Roma.

Da Passirano a Roma in tandem per superare le barriere

Padre e figlio percorreranno dai 70 agli 80 chilometri al giorno per raggiungere la capitale attraverso la via Francigena e a raccontare dell’impresa in vista della partenza, fissata per sabato prossimo, è stato lo stesso Roberto.

“E’ già da qualche anno che penso a un’avventura del genere – ha spiegato il passiranese – Mio figlio Riccardo è disabile, ma questo non gli ha mai impedito di fare sport anche a livello agonistico. Ho cercato un mezzo di trasposto che potesse aiutarci a condividere la fatica ed un’esperienza unica, poi sono venuto a conoscenza di questo tandem, denominato “Pino” dalla casa produttrice. Un tandem speciale per un’avventura speciale”.

Quali motivazioni ci sono dietro questa impresa?

“All’inizio pensavo a una cosa intima, tra me e mio figlio, ma in seguito ho capito che tantissimi altri con le nostre stesse problematiche non possono permettersi o non conoscono questi speciali mezzi, che vanno al di là delle barriere – ha continuato – Per questo motivo ho scelto di fondare l’associazione PedalAbile e con questa iniziativa spero di farla conoscere a un maggior numero di persone, per attirare affiliati e sponsor. Il mio sogno è che un giorno tutti possano provare l’esperienza di condividere la fatica di un’avventura che va oltre i limiti e le barriere. Dare l’opportunità ad un disabile di partecipare a una sfida simile e di condividere un’esperienza del genere equivale a dargli un’iniezione di fiducia. Il nostro tandem è una penna che scrive sull’asfalto, senza ostacoli e senza limiti”.

Nonostante tutte le difficoltà legate al periodo dell’emergenza Covid e al lockdown, Riccardo e Roberto non si sono mai arresi. La passione per lo sport dei due passiranesi va oltre le barriere che si sono poste dinanzi a loro nella vita.

“La speranza è che questa iniziativa sociale sia la prima di una lunga serie e che questo viaggio possa far conoscere l’associazione PedalAbile a un maggior numero di persone”, ha concluso. Il viaggio in tandem di Riccardo e Roberto potrà essere seguito anche a distanza: in alcune tappe, con il supporto dell’Amministrazione comunale, i due ciclisti faranno delle dirette serali su Facebook e racconteranno della loro esperienza.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia