l'arresto

Coppia nella vita e nello spaccio sorpresa con 8 chili di eroina

In manette un quarantenne tunisino e la compagna bresciana.

Coppia nella vita e nello spaccio sorpresa con 8 chili di eroina
Brescia, 10 Agosto 2020 ore 14:22

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Brescia hanno tratto in arresto due conviventi, una quarantenne tunisino regolare sul Territorio Nazionale e la compagna bresciana sua coetanea, poiché trovati in possesso complessivamente di 8,33 chilogrammi di sostanza stupefacente di tipo eroina.

Coppia nella vita e nello spaccio sorpresa con 8 chili di eroina

Giovedì pomeriggio i Carabinieri, nel percorrere via Risorgimento a Brescia, hanno subito notato alcune strane manovre effettuate dalla una Mercedes Classe A in uso alla coppia e, affiancata la vettura, hanno riconosciuto negli occupanti due noti pregiudicati per reati in materia di stupefacenti. Alla donna, alla guida del veicolo, è stato intimato l’alt e, a bordo strada, sono iniziati i controlli che hanno subito permesso di rinvenire, sotto al poggiapiedi del guidatore, un sacchetto in plastica contenente 1,5 chilogrammi di eroina.

Addosso alla donna, perquisita da personale femminile, sono state poi rinvenute altre 11 dosi della medesima sostanza, del peso complessivo di 17 grammi.

I controlli in casa e in un furgone di proprietà del 40enne

I controlli sono stati quindi estesi all’abitazione della coppia, situata nel quartiere Abba, dove i Carabinieri in breve tempo hanno trovato altri 625 grammi di eroina nascosti in una scarpiera e due panetti da circa mezzo chilo l’uno di sostanza stupefacente nascosti all’interno del garage.

Nell’abitazione sono state trovate anche le chiavi di un vecchio furgone, un Renault Master intestato al tunisino e parcheggiato a pochi metri dall’abitazione, che è stato passato al setaccio dai militari. Il controllo ha dato anche in questo caso esito positivo, perché sul veicolo sono stati rinvenuti altri 5 chilogrammi di eroina, suddivisa in panetti di varie grammature.

L’arresto per detenzione ai fini di spaccio

I due conviventi sono stati tratti in arresto per il reato di detenzione ai fini di spaccio, in concorso, di ben 8,330 chilogrammi di eroina. L’uomo è stato associato in carcere, mentre la donna è stata ristretta agli arresti domiciliari. L’arresto è stato convalidato sabato in Tribunale.

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia