Cronaca
sicurezza

Controlli di Polizia di Stato e Polizia Locale: oltre 140 persone identificate, 69 di queste con precedenti

Durante i controlli effettuati, all’interno dei parchi, il contributo dei cani-antidroga ha consentito ai poliziotti di individuare due soggetti trovati in possesso di sostanze stupefacenti, circa 30 grammi di marijuana e hashish.

Controlli di Polizia di Stato e Polizia Locale: oltre 140 persone identificate, 69 di queste con precedenti
Cronaca Brescia, 05 Agosto 2022 ore 14:38

L’estate richiama il desiderio di viaggiare e sono tanti i bresciani che, in questo periodo, lasciano le proprie case per dirigersi verso mete turistiche.

Controlli costanti

La Polizia di Stato, anche durante il periodo estivo, è impegnata come sempre a garantire la sicurezza dei cittadini non solo attraverso il costante monitoraggio del territorio ma anche con l’intensificazione dei servizi di prevenzione per il contrasto alla criminalità predatoria, al degrado urbano e alle forme di illegalità diffusa che, nel quotidiano, incidono tanto sulla sicurezza reale quanto su quella percepita da parte della cittadinanza.

Le zone interessate

Il servizio effettuato nella giornata di mercoledì 3 agosto 2022 ha visto impiegate tutte le articolazioni della Questura, oltre a un nucleo del Reparto Prevenzione Crimine Lombardia, a tre unità del Reparto Cinofili della Polizia di Stato di Milano e a diversi equipaggi della Polizia Locale. Le verifiche, condotte tramite un’azione capillare e congiunta da parte di tutto il dispositivo, hanno interessato principalmente le zone di Via Solferino, Via Foppa, Stazione F.S, nonché il Parco Tarello, il Parco Rosa Blu e l’area “ex Idea Clima”.

Rinvenuta sostanza stupefacente

Nel corso dei servizi presso i parchi e presso la stazione, in particolare, è stata rinvenuta e sequestrata sostanza stupefacente destinata allo spaccio e sono stati contestati i relativi reati. Nell’ambito del controllo dell’area ex “Ideal Clima”, sono stati individuati alcuni stranieri irregolari con precedenti, condotti in Questura per i relativi accertamenti e al termine del servizio, l’intera area è risultata priva di soggetti abusivi.

Persone identificate

Il servizio predisposto ha permesso l’identificazione di 149 persone di cui 69 con precedenti di Polizia, e controlli a 32 autoveicoli; inoltre sono state effettuate verifiche amministrative a 7 esercizi pubblici. Durante i controlli effettuati, all’interno dei parchi, il contributo dei cani-antidroga ha consentito ai poliziotti di individuare due soggetti trovati in possesso di sostanze stupefacenti, circa 30 grammi di marijuana e hashish.

Costante azione di monitoraggio, i consigli

L’azione di monitoraggio nelle zone già note per episodi di microcriminalità è stata intensificata negli ultimi mesi a testimonianza di una presenza costante e capillare delle forze dell’ordine e in risposta alle numerose segnalazioni ricevute dai cittadini. Con questo tipo di attività di controllo del territorio, continua l’impegno delle Donne e degli Uomini della Polizia di Stato per garantire la sicurezza dei cittadini e dei turisti, che hanno scelto di trascorrere le vacanze in questa meravigliosa provincia, perché il periodo estivo sia fonte di serenità e di aggregazione sociale e non causa di degrado ed inciviltà, a tal proposito, la Polizia di Stato suggerisce alcuni semplici accorgimenti utili a prevenire qualsiasi tipo di intrusione nelle proprie abitazioni:

 

Assicurarsi, prima di lasciare l’abitazione, che tutti gli infissi siano chiusi bene e la porta d’ingresso sia stata chiusa con tutte le mandate. Evitare di far sapere che si sta partendo e di pubblicare sui “social network” foto, storie, commenti e programmi di viaggio, nonché le mete e le date di rientro ed ogni altra notizia che possa fornire ad eventuali malintenzionati elementi utili per individuare il momento più opportuno per introdursi in casa.

 

Avvisare della partenza i vicini di casa affinché facciano attenzione a rumori sospetti o eventuali persone sconosciute che si aggirino nella zona. A volte piccoli oggetti possono essere lasciati sulla porta d’ingresso e controllati i giorni successivi da potenziali ladri per essere sicuri che nessuno li abbia spostati o rimossi. E’ utile anche chiedere ad un vicino di prelevare con frequenza la propria corrispondenza dalla cassetta delle lettere al fine di evitare l’accumularsi di posta che possa essere segnale di casa disabitata.

Evitare di lasciare all’interno delle abitazioni grosse somme di denaro, gioielli o oggetti di valore. Ad ogni modo, si consiglia di fotografare ogni bene che potrebbe essere oggetto di furto in modo da poter consegnare, al momento di un’eventuale denuncia, l’immagine dei beni rubati da inserire nella “bacheca online”, istituto creato appositamente per rendere più agevole ai legittimi proprietari la ricerca tra i beni eventualmente sequestrati a seguito di indagini ed ottenerne la riconsegna;

Considerare l’installazione di porte blindate, sistemi di videosorveglianza e antifurto. Si raccomanda, infine, al rientro dalle vacanze, di non entrare in casa e di chiamare immediatamente il NUE 1 1 2, nel caso in cui si dovesse trovare la porta aperta, socchiusa ovvero chiusa dall’interno. L’ingresso istintivo nell’abitazione potrebbe, infatti, causare una reazione violenta del ladro che si trovasse ancora all’interno. Nel caso in cui, invece, rientrando a casa, il cittadino dovesse trovare la casa a soqquadro, si consiglia, per garantire un buon esito delle indagini, di non toccare nulla e di contattare la Polizia, al fine di non compromettere eventuali fonti di prova.

 

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie