Menu
Cerca
MULTE SALATE

Controlli anti assembramento in città e sul lago: sanzioni per 10mila euro

È stato sanzionato anche un ristorante che ben oltre le ore 22 svolgeva ancora attività di ristorazione.

Controlli anti assembramento in città e sul lago: sanzioni per 10mila euro
Cronaca Brescia, 16 Maggio 2021 ore 11:38

Le Forze dell'ordine continueranno a monitorare le "zone calde" anche nei prossimi week-end, complice l'apertura della stagione turistica.

Controlli anti assembramento in città e sul lago: 500 identificati e 23 sanzionati

I Carabinieri del Comando Provinciale di Brescia continuano l'opera di controllo del territorio, rivolgendo particolare attenzione al rispetto delle norme specifiche in materia di contenimento epidemiologico.
La mirata azione preventiva è rivolta alle aree di maggiore aggregazione giovanile, sia nel centro storico cittadino sia nelle località a maggior rischio di assembramento sulla riviera gardesana.

Ogni fine settimana infatti, l’Arma presidierà la città e i Comuni del Garda continuando a impiegare numerosi militari in pattuglie appiedate, dinamiche a bordo di autovetture e con il supporto di una stazione mobile in Piazza Tebaldo Brusato, a Brescia, poiché punto di ritrovo per molti giovanissimi.

Nella serata di ieri, 15 maggio, numerosi sono stati i controlli effettuati. A fronte di oltre 500 persone identificate sono state elevate complessivamente 23 sanzioni, nei casi in cui - nonostante i ripetuti inviti - si sono formati alcuni assembramenti dove peraltro alcune persone non indossavano la mascherina per la protezione delle vie aeree, o la indossavano in maniera scorretta.

Inoltre, in un Comune della riviera, è stato sanzionato un ristorante che ben oltre le ore 22 svolgeva ancora attività di ristorazione. È stata inoltre applicata la sanzione accessoria della chiusura dell’esercizio per 5 giorni e sono stati multati pure i due clienti ancora intenti a consumare la cena, seduti al tavolo all’esterno dell’esercizio.

Le sanzioni amministrative applicate, in totale, hanno superato i 10mila euro.

Necrologie