Cronaca
Il caso

Consigliere comunale minacciato di morte dagli haters

La pagina Facebook del rovatese Stefano Venturi ha raggiunto i 30mila follower. Il tasto dolente sono i pesanti insulti.

Consigliere comunale minacciato di morte dagli haters
Cronaca Sebino e Franciacorta, 18 Gennaio 2021 ore 14:32

Nei giorni scorsi con la sua pagina ha sfondato il muro dei 30mila "Mi piace" su Facebook. Un record per il lodettese Stefano Venturi, classe 1981, da tempo attivo nella politica locale sia in veste di consigliere comunale che come segretario della sezione rovatese Lega. Eppure, la "celebrità" sui social network ha anche un risvolto amaro: Venturi riceve infatti regolarmente insulti e minacce di morte.

Consigliere comunale minacciato di morte

"Nei giorni scorsi la mia pagina ha raggiunto i 30mila fan, un traguardo inaspettato - ha commentato Venturi - Grazie a tutti quelli che seguono quotidianamente questa pagina cliccando tutti i post, alcuni seguiti da centinaia di Mi piace, moltissime condivisioni e milioni di visualizzazioni, oltre a tantissimi messaggi privati, con richieste di informazioni. Questo è un segnale molto importante, tantissimi cittadini, di tutte le età, si stanno informando sulla politica, dalle questioni locali a quelle nazionale ed europee". Il consigliere di maggioranza cerca di prendere con filosofia gli attacchi subiti da chi, evidentemente, la pensa diversamente da lui. "Nota dolente, non mancano insulti e minacce, alcune molto pesanti, anche tramite messaggi - ha ammesso - A questi poveretti mando un sorriso e vado avanti". Insomma, Stefano Venturi preferisce concentrarsi sul lato positivo, esaminando le statistiche della sua pagina dell'ultimo mese, che evidenziano come sia stato superato il milione di persone per la copertura dei suoi post, suscitando oltre 230mila interazioni.

Minacciare sui social è un reato

Ma gli insulti degli haters non vanno presi con leggerezza: minacciare di morte qualcuno sui social network è un reato esattamente come lo sarebbe se le intimidazioni fossero avvenute di persona. L’articolo 612 del Codice penale prevede infatti che "Chiunque minaccia ad altri un ingiusto danno è punito a querela della persona offesa con la multa fino a 1.032 euro". Il modo migliore per proteggersi è sporgere denuncia alla Polizia postale; in tal caso è consigliabile fotografare o fare lo screenshot dei commenti o dei post che contengono le minacce di morte (proprio come ha fatto il consigliere Venturi), prima che questi vengano eliminati o modificati dall’autore.

Necrologie