Gesto di follia

Con un’ascia in mano semina il panico in città VIDEO

E' successo a Castiglione delle Stiviere, un uomo ha disttutto completamente la vetrina del mobilificio Volonghi.

Alto Mantovano, 17 Febbraio 2020 ore 18:19

Con un’ascia in mano semina il panico in città. E’ successo a Castiglione delle Stiviere, nel pomeriggio. Un uomo ha distrutto completamente la vetrina del mobilificio Volonghi.

Semina il panico con un’ascia

E’ successo intorno alle 17  a Castiglione delle Stiviere. Un uomo africano si è presentato davanti alla vetrina del mobilificio Volonghi in via Giuseppe Mazzini, nella zona dei Cinque continenti, e ha iniziato a prenderla a sassate. Dopo essersi allonatanato a piedi, ha fatto ritrorno poco dopo, ma questa volta armato di un’ascia con la quale ha continuato a distruggere i cristalli. Ma non solo. L’uomo si è accanito anche contro un’auto e due furgoni. L’uomo si è poi allontanato verso la rotonda di via Gnutti e ha continuato a vagare con l’arma in mano.

L’intervento delle Forze dell’ordine

Immediato l’intervento dei Carabinieri che poco distanti (la caserma si trova in zona) sono immediatamente usciti e hanno attivato le sirene. Sono riusciti a fermarlo poco dopo.

3 foto Sfoglia la gallery

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOTIZIE

scriviti al nostro gruppo Facebook: Brescia e Provincia Eventi & News

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale Bresciasettegiorni (clicca “Mi piace” o “Segui” e imposta le notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia)

TORNA ALLA HOME PAGE

Dai una mano a
Da settimane, i giornalisti del tuo quotidiano online lavorano, senza sosta e con grande difficoltà, per garantirti un'informazione precisa e puntuale dal tuo territorio, sull’emergenza Coronavirus. Tutto questo avviene gratuitamente.
Adesso, abbiamo bisogno del tuo sostegno. Con un piccolo contributo volontario, puoi aiutare le redazioni impegnate a fornirti un'informazione di qualità. Grazie.

Scegli il tuo contributo:
Top news regionali
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
ANCI Lombardia