Comunità del Garda, Gelmini: “Il lago ha bisogno di risposte”

Comunità del Garda: sottolineata, per la sponda bresciana, la necessità di trovare una sintesi affinché l'opera venga realizzata nei tempi e modi concordati.

Comunità del Garda, Gelmini: “Il lago ha bisogno di risposte”
Garda, 08 Febbraio 2020 ore 17:52

Comunità del Garda, si è svolta oggi (sabato) l’Assemblea Generale al termine della quale è stata inaugurata la nuova sede a Palazzo Ghirardi di Salò alla presenza, tra gli altri, della presidente dell’Ateneo, proprietario dell’immobile, Elena Ledda, e del sindaco di Salò  Giampiero Cipani.

Tema Depurazione, per la Comunità del Garda una priorità

«La riqualificazione del sistema di depurazione e collettazione delle acque reflue – ha dichiarato la presidente Mariastella Gelmini –  e la conseguente tutela ecologica e ambientale dell’intero bacino, costituiscono priorità assoluta. La sponda bresciana, oggi che anche il Trentino è in via di soluzione, deve trovare una sintesi. Il tempo stringe e il lago ha bisogno di risposte».

Ferma la posizione di Acque Bresciane:

«Confermo il progetto che abbiamo depositato – ha spiegato Gianluca Delbarba direttore di Acque Bresciane – Lo stato di salute del progetto è positivo, lo abbiamo presentato dopo aver effettuato analisi importanti e con l’impiego di tutte le competenze disponibili, con professionalità sia interne che esterne».

É di ieri sera la notizia della convocazione dell’incontro con i rappresentanti del Ministero dell’Ambiente previsto per il 27 febbraio.

L’articolo completo nel numero di Gardaweek/Montichiariweek in edicola dal 14 febbraio.

TORNA ALLA HOMEPAGE

Video più visti
Foto più viste
Top news regionali
Il mondo che vorrei
Amici della neve