Banda del bancomat

Colpo al bancomat a Castegnato, in azione una banda di quattro uomini

L'esplosione è stata avvertita da numerosi abitanti della zona, i malviventi subito dopo sono fuggiti a bordo di un'Audi.

Colpo al bancomat a Castegnato, in azione una banda di quattro uomini
Cronaca Sebino e Franciacorta, 07 Agosto 2021 ore 16:14

Un boato ha squarciato il silenzio della notte nel centro di Castegnato.

Non si conosce l'ammontare del bottino

Intorno alle 3 di sabato, nella filiale della Bpm Credito Bergamasco di piazza Trebeschi, un’esplosione ha fatto saltare in aria l’erogatore di banconote del paese. Poi la banda del bancomat si è dileguata, fuggendo con un ricco bottino. Al momento è ancora da quantificare l’importo del colpo messo a segno, ma considerando che il bancomat era stato caricato nella serata di venerdì è facile immaginare che i malviventi siano riusciti a fuggire con diverse migliaia di euro.

Quattro uomini in azione

Ad entrare in azione è stata una banda di quattro uomini che, con il volto coperto dai passamontagna, hanno assaltato il box blindato della filiale del Credito Bergamasco di piazza Trebeschi. Per essere sicuri di scardinare la cassa con all’interno le banconote, i malviventi hanno piazzato una forte carica esplosiva sistemata in prossimità del dispencer di banconote. In pochi istanti hanno innescato la «marmotta», come viene definito l’ordigno artigianale di forma piatta che viene inserito nella fenditura di erogazione delle banconote adeguatamente dilatata con un divaricatore.

Una forte esplosione

L’esplosione ha scaraventato di fronte la filiale bancaria la cassa che custodisce il contante. Così i ladri hanno recuperato la ricca refurtiva custodita nella cassa. Poi sono fuggiti a bordo di un’Audi e si sono dileguati per le strade di Castegnato. Sta di fatto che appena i quattro uomini a volto coperto sono saliti sull’automobile, si è fiondata sul posto una volante dei carabinieri della Compagnia di Chiari che hanno acquisito i filmati della videosorveglianza della banca per provare a identificare i componenti della banda. L'intenso boato è stato udito da diversi cittadini che vivono nelle zone intorno alla filiale bancaria, i quali si sono svegliati di soprassalto. Alcuni di questi hanno visto i malviventi, come hanno riferito alle forze dell’ordine.

Non si tratta di un caso isolato

Qualche giorno fa era fallito un assalto al bancomat della filiale Bper di via Roma a Remedello. Considerando la fessura creata nell’erogatore di banconote, i ladri stavano per mettere a segno un altro colpo con la classica tecnica della «marmotta». Ma l’allarme ha messo in fuga i componenti della banda. Invece tra mercoledì e giovedì era andato a segno il colpo alla filiale Bper di via Nazionale a Nuvolento, dove con la tecnica molto meno rumorosa del «black box» i banditi sono riusciti a scappare con circa 70 mila euro.

Necrologie